Ford punta forte sull’intelligenza artificiale

Ford: punta forte sulle nuove tecnologie, come dimostra la creazione di uno staff apposito per lo sviluppo dell'Intelligenza artificiale

di Andrea Senatore, pubblicato il
Ford Focus

Ford vuole essere una delle prime case automobilistiche a portare nella propria gamma le auto a guida autonoma. Per fare questo la celebre casa automobilistica americana dovrà però sviluppare ulteriormente la tecnologia concernente l’implementazione della cosiddetta intelligenza artificiale nelle sue autovetture. Per fare questo nelle scorse ore i responsabili di Ford hanno comunicato alla stampa di aver deciso di istituire  uno staff tecnico che avrà il compito di sviluppare sempre di più la robotica e l’intelligenza artificiale nelle auto del colosso automobilistico americano.

 

Ford punta forte sulle nuove tecnologie ed in particolare sull’Intelligenza artificiale

 

Secondo quanto raccontano i vertici di Ford, il nuovo staff avrà l’importane compito di  creare e sviluppare i software necessari al fine di poter mettere a punto nei prossimi anni questa tecnologia che sarà fondamentale per il funzionamento delle auto a guida autonoma. Questa dunque è una vera e propria conferma di quanto trapelato negli scorsi mesi quando si era diffusa la voce che la casa automobilistica di Detroit stesse puntando ad investire una cifra importante sulle nuove tecnologie. 

 

Il gruppo americano infatti avrebbe deciso di investire oltre un miliardo di dollari su un progetto che riguarda la start-up Argo Al, per lo sviluppo dell’intelligenza artificiale. Dovrebbe essere il 2021 l’anno giusto per vedere in strada la prima vettura completamente autonoma di Ford. 

 

Leggi anche: Volvo conferma che nel 2021 arriverà la prima auto a guida autonoma

 

Ford

Ford: punta forte sulle nuove tecnologie, come dimostra il recente annuncio della creazione di uno staff apposito per lo sviluppo dell’Intelligenza artificiale

 

Leggi anche: Volvo: in Australia problemi con i canguri per le auto a guida autonoma

 

Che Ford punti forte sulle nuove tecnologie si era capito anche dal cambio della guardia avvenuto al vertice della società con l’allontanamento dell’ex CEO Mark Fields, reo di non aver fatto abbastanza per trovare un accordo con Google per lo sviluppo delle auto a guida autonoma. 

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Ford

Leave a Reply