Ford: nel terzo trimestre i guadagni diminuiscono del 57%

Ford ha registrato un calo del 57 percento dell'utile netto del terzo trimestre

di , pubblicato il
FORD

Mercoledì Ford Motor ha registrato un calo del 57 percento dell’utile netto del terzo trimestre e ha abbassato la sua previsione sugli utili per l’intero anno, citando i maggiori costi previsti di garanzia e incentivazione e vendite più deboli in Cina. Tim Stone, Chief Financial Officer, ha dichiarato che Ford ora prevede guadagni totali per il 2019 al lordo di interessi e tasse da $ 6,5 a $ 7 miliardi, in calo rispetto alla precedente proiezione da $ 7 miliardi a $ 7,5 miliardi. Ciò rappresenterebbe un calo rispetto ai $ 7 miliardi guadagnati nel 2018.

“Pensiamo che il terzo trimestre sia stato un buon trimestre”, ha detto Stone ai giornalisti presso la sede della Ford a Dearborn, nel Michigan. “I progressi che abbiamo fatto indicano anche che abbiamo ancora molto lavoro da fare e maggiori opportunità future. Pensiamo che la traiettoria stia migliorando in tutta l’azienda.” L’utile netto è sceso a $ 425 milioni nel trimestre. La performance di Ford è stata ostacolata da $ 1 miliardo di oneri speciali legati alla sua ristrutturazione globale, nonché da oneri derivanti dalla creazione della sua joint venture in India con Mahindra. Le entrate globali sono scese del 2 percento a $ 37 miliardi. L’EBIT del terzo trimestre è aumentato dell’8 % rispetto all’anno precedente a $ 1,8 miliardi, mentre il margine Ford è salito di 0,4 punti percentuali al 4,8%.

Ford ha registrato un calo del 57 percento dell’utile netto del terzo trimestre

I profitti di Ford in Nord America sono aumentati del 2,7% a $ 2,01 miliardi, ma la società ha perso denaro in tutte le altre regioni. Nel mercato europeo, dove Ford sta tagliando 12.000 posti di lavoro, le vendite sono aumentate del 3,1% nel terzo trimestre nei tradizionali 20 mercati, con un aumento delle vendite delle sue auto Focus e dei SUV come la Kuga.

Ma la casa automobilistica ha perso $ 179 milioni nel periodo.

In Cina le vendite sono crollate del 30,3 per cento nel trimestre, mentre Ford lavora per aggiornare una linea di prodotti obsoleta e si contende il primo rallentamento di una generazione nel più grande mercato automobilistico del mondo. Ha perso $ 281 milioni prima di interessi e tasse nel trimestre. Ford Credit ha guadagnato $ 700 milioni nel trimestre, mentre la casa automobilistica ha perso $ 300 milioni nelle sue iniziative di mobilità.

Stone ha detto che la casa americana si sta preparando per un risultato peggiore del previsto nel 2019 a causa dell’aumento dei costi di incentivazione. “È un ambiente competitivo”, ha detto. “Ci sono alcuni nuovi concorrenti nel segmento dei SUV e certamente anche nei pick up. Vogliamo fornire un valore eccezionale ai clienti e ci si aspetta che i nostri incentivi siano maggiori del previsto. ”

Joe Hinrichs, presidente di Ford, settore automobilistico, ha affermato che Ford ha dovuto incentivare maggiormente tre veicoli: il crossover Edge, il pickup di medie dimensioni Ranger e il pickup F-150. La casa automobilistica ha lavorato per risolvere i problemi di produzione con il suo grande crossover Explorer ridisegnato. Sebbene ci siano “molte opportunità per migliorare” il lancio, ha affermato Stone, i volumi hanno raggiunto i livelli previsti e la società sta registrando miglioramenti trimestre su trimestre.

Leggi anche: Ford introduce la più grande rete di ricarica per veicoli elettrici del Nord America

Ford sta avendo anche a che fare con il fallout derivante da trasmissioni a doppia frizione difettose nelle sue berline Focus e Fiesta ora fuori produzione, che sta contribuendo ad aumentare i costi di garanzia, ha detto Stone. Hackett ha affermato che mentre Ford “ha un controllo” sui problemi DPS6 , ha detto che potrebbe passare del tempo prima che questi risultati vengano visualizzati. “Il processo di sviluppo del prodotto è stato riprogettato”, ha affermato. “I vantaggi di tutto ciò che sta nella prossima generazione di prodotti.”

Argomenti: