Fiat Punto: la pensione ormai è vicina, a fine anno stop alla produzione

Fiat Punto: a fine anno la sua produzione a Melfi, salvo improbabili rinvii, verrà definitivamente interrotta, al momento non sono previsti sostituti

di Andrea Senatore, pubblicato il
Fiat Punto 2017

A fine anno la produzione di Fiat Punto presso lo stabilimento Fiat Chrysler Automobiles di Melfi dovrebbe chiudere i battenti. La celebre vettura protagonista della storia più recente della principale casa automobilistica italiana è dunque vicina al suo pensionamento. A Melfi salvo improbabili rinvii la sua produzione cesserà verso fine anno, così come annunciato in precedenza. La cosa ovviamente allarma i sindacati preoccupati per il futuro degli operai che fino ad ora hanno lavorato nella linea di produzione della vettura, che per il momento non ha ancora eredi.

 

Fiat Punto presto in pensione ma ancora senza eredi

 

A proposito di eredi negli scorsi anni si era parlato della possibilità dell’arrivo di una nuova generazione di Fiat Punto ma per il momento la notizia è stata smentita. Si era anche parlato della sua sostituzione con una 500 a 5 porte ma anche questa ipotesi è stata smentita con vigore dai responsabili italiani di Fiat Chrysler Automobiles. Negli ultimi tempi si era vociferato che la nuova Fiat Argo, auto che presto sarà commercializzata in Sud America, sarebbe potuto essere nei prossimi anni l’erede di Punto. Ma anche questa possibilità è stata esclusa dai responsabili di Fiat italia. 

 

Leggi anche: Fiat Panda 2018: proseguono i test in strada per il nuovo modello

 

Fiat Punto a Metano

Fiat Punto: a fine anno la sua produzione salvo improbabili rinvii verrà definitivamente interrotta, al momento non sono previsti sostituti

 

Leggi anche: Fiat Tipo sarà commercializzata in Argentina in versione Hatchback e Sedan?

 

Ricordiamo che al momento Fiat Punto viene prodotta a Melfi in un unico allestimento con motori benzina, gasolio, metano e GPL. Nel corso degli ultimi anni la sua gamma è stata piano piano ridotta nonostante in Italia la vettura goda ancora dei favori del pubblico come hanno dimostrato per lungo tempo le vendite. Al momento dunque nessuna sostituta è stata prevista da Fiat che dunque in quel segmento di mercato rimarrà scoperta.

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler