Fiat Punto: entro l’estate stop alla sua produzione a Melfi

Entro la fine della prossima estate si interromperà la produzione di Fiat Punto a Melfi, lavoratori e sindacati si interrogano su quale sarà la sostituta della celebre segmento B.

di , pubblicato il
Fiat Punto

Entro la prossima estate la produzione di Fiat Punto nello stabilimento Fiat Chrysler di Melfi verrà interrotta. La celebre segmento B della principale casa automobilistica italiana dopo una lunga carriera andrà in pensione. A Melfi in tanti si domandano cosa ne sarà della linea di produzione dove attualmente viene prodotta la Punto e in cui trovano lavoro moltissimi dipendenti di FCA.

I sindacati già da tempo chiedono all’azienda di fare chiarezza sul futuro. I rappresentanti dei lavoratori in ogni caso si dicono sicuri che una sostituta di Fiat Punto arriverà, non potendo rimanere inutilizzata una intera linea produttiva.

Entro l’estate si interromperà la produzione di Fiat Punto a Melfi, lavoratori e sindacati si interrogano su quale sarà la sostituta

Al Salone dell’auto di Detroit, Sergio Marchionne non ha escluso l’arrivo di una erede per Fiat Punto. Non è però al momento ancora chiaro quando questo avverrà. Inoltre non sappiamo nemmeno quale sarà con certezza questo modello.

Al momento l’ipotesi più probabile è che la sostituta della Punto possa derivare dalla brasiliana Fiat Argo che verrebbe prontamente rivista per il mercato europeo. I sindacati rimangono scettici in proposito temendo che più che da una nuova generazione a Melfi la Punto possa essere sostituita da qualche altro modello.

Maggiori dettagli in proposito dovrebbero trapelare nei prossimi mesi. In ogni caso il prossimo 1 giugno a Balocco Sergio Marchionne farà chiarezza sul futuro dello stabilimento con il nuovo piano quinquennale di Fiat Chrysler Automobiles. 

Leggi anche: Fiat Chrysler: il prossimo 1 giugno conosceremo il futuro di Alfa Romeo, Maserati e Jeep

Nuova Fiat Punto 2018

Entro la fine della prossima estate si interromperà la produzione di Fiat Punto a Melfi, lavoratori e sindacati si interrogano su quale sarà la sostituta della celebre segmento B

Leggi anche: Fiat Chrysler: la Fiom chiede un incontro con i vertici dell’azienda e il governo italiano

Argomenti: