Fiat importante trattativa con il produttore cinese GAC trapela dal Brasile

Notizie provenienti da luoghi diversi affermano che Fiat Chrysler sarebbe in trattativa per una collaborazione con il produttore cinese GAC

di Andrea Senatore, pubblicato il
Fiat

Notizie provenienti da luoghi diversi affermano che Fiat Chrysler sarebbe in trattativa per una collaborazione con il produttore cinese GAC ( Automotive Group Guangzhou Cina).  La prima informazione su questa possibile trattativa è arrivata nel maggio dello scorso anno, quando il quotidiano italiano ‘Il Giornale’, ha informato i propri lettori che il gruppo cinese aveva in programma di fare un’offerta per il controllo della società italo americana.

 

GAC è già un membro di FCA e si occupa della produzione dei modelli Jeep Cherokee e Renegade  in Cina. Secondo il Giornale, il gruppo GAC sarebbe interessato a rafforzare i legami con il partner occidentale. In Brasile, la questione è tornata alla ribalta questa settimana a causa delle informazioni riportare dal magazine motoristico Quatro Rodas che cita fonti diverse. Dieci giorni fa una delegazione cinese sarebbe andata in visita in una delle fabbriche che il gruppo italo americano possiede in Brasile.

 

I rappresentanti del gruppo cinese avrebbero pure preso parte ad alcune importanti riunioni, così come rivelato da un funzionario che è voluto rimanere anonimo. E’ stato anche rivelato sempre dallo stesso dirigente che i contratti esistenti dei lavoratori dello stabilimento di Betim in Brasile saranno annullati e rinegoziati con i cinesi che avrebbero acquistato una parte della fabbrica. Le fonti non possono confermare se le trattative sarebbero  state effettuate in vista di un’acquisizione, una fusione o una semplice collaborazione, né se queste si verificheranno a livello globale o regionale.

 

Leggi anche: Fiat Chrysler: Sergio Marchionne torna su Volkswagen, ecco cosa ha detto

 

FCA

FCA

 

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio sfida Volkswagen Golf R e vince, il video

 

Ufficialmente, il direttore della comunicazione di Fiat Chrysler in Brasile, Marco Antonio Lage, ha detto che la società in Brasile non è a conoscenza di qualche movimento in quella direzione e nega che vi sia stata alcuna delegazione cinese in visita nello stabilimento di Betim.

 

Per il direttore della famosa società di consulenza KMPG, Ricardo Bacellar, questo tipo di notizie diventerà sempre più comune, perché attualmente l’industria automobilistica passa attraverso un processo di ricerca di sinergie, come è già avvenuto nel settore bancario nel 1990, e le compagnie telefoniche nello scorso decennio.

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler

I commenti sono chiusi.