Fiat Chrysler: -10% negli USA a Febbraio, Alfa Romeo +843% e Maserati +49%

Nonostante Fiat Chrysler accusi un calo del 10% nelle immatricolazioni Alfa Romeo Giulia e Maserati Levante rilanciano i due famosi brand negli USA

di Andrea Senatore, pubblicato il

Fiat Chrysler perde altro terreno negli Stati Uniti nel mese di febbraio che si è appena concluso. Il gruppo italo americano guidato dal numero uno Sergio Marchionne fa infatti segnare un altro risultato negativo nelle immatricolazioni. FCA infatti registra rispetto al mese di febbraio del 2016 un calo delle vendite in Usa pari a -10 per cento. Le unità consegnate nel grande paese nord americano dal gruppo italo americano infatti passano dalle 187,318 unità del 2016 alle 168,326 unità. 

 

La causa principale di questo corposo calo nelle vendite è da ricercare nel flop delle vendite di auto targate Fiat Chrysler alle flotte aziendali. Queste infatti sono calate del 26 per cento rispetto allo stesso periodo del 2016. Ricordiamo che queste vendite per il gruppo di Sergio Marchionne sono molto importanti infatti rappresentano il 27 per cento del totale. Le immatricolazioni ai privati calano pure ma solo del 3 per cento.

 

Nonostante questo calo evidente di Fiat Chrysler occorre però registrare che arrivano anche notizie positive. Ad esempio il brand Ram cresce de 4 per cento rispetto a Febbraio 2017. In casa Jeep ottimo risultato per Renegade e Cherokee i due veicoli più popolari che vedono crescere le proprie immatricolazioni dell’11 per cento ciascuna. In casa Fiat invece crescono dell’1 per cento le vendite di Fiat 500 e anche la Fiat 124 Spider ottiene un buon risultato. 

 

Leggi anche: Abarth 595 Pista: tra una settimana il debutto in anteprima

 

Alfa Romeo Giulia

Alfa Romeo Giulia: protagonista delle vendite di febbraio 2017 negli USA per Fiat Chrysler

 

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia: a marzo la si può acquistare al prezzo di 31.350 euro

 

Ma le notizie migliori sono quelle che arrivano da Alfa Romeo e Maserati. La casa automobilistica del Biscione galvanizzata dal lancio della berlina Alfa Romeo Giulia cresce, grazie alla consegna di 443 unità ,del 843 per cento. Un risultato che si deve principalmente alla nuova berlina visto e considerato che l’unica altra vettura del Biscione presente su quel mercato per il momento è Alfa Romeo 4C, che di solito vende solo poche unità al mese.

 

Molto bene anche Maserati, la casa automobilistica del Tridente grazie soprattutto al nuovo suv Maserati Levante ottiene una crescita del del 49 per cento rispetto allo stesso mese di un anno fa’ grazie a 1087 unità. Per le due case automobilistiche italiane sembra che finalmente anche negli Stati Uniti qualcosa inizi a cambiare e nei prossimi mesi le notizie potrebbero essere anche più  positive ancora secondo previsioni.

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo, FIAT Chrysler, Maserati

Leave a Reply