Fiat Chrysler: in USA perde il 7% a giugno 2017, risultato migliore delle previsioni

Fiat Chrysler Automobiles: continua a perdere terreno in USA ma in misura inferiore rispetto a quelle che erano le previsioni degli analisti

di Andrea Senatore, pubblicato il
Fiat Chrysler Automobiles

A giugno Fiat Chrysler continua a perdere terreno negli Stati Uniti. Il gruppo italo americano guidato dal numero uno Sergio Marchionne perde circa il 7 per cento rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Questo risultato è frutto di 187.348 unità immatricolate in totale.

 

Il risultato che in apparenza sembra essere molto negativo in realtà fa sorridere i vertici della società in quanto secondo le previsioni degli analisti le cose sarebbero dovute andare decisamente molto peggio. 

Fiat Chrysler perde meno del previsto negli Stati Uniti secondo i dati ufficiali

 

Infatti era stato previsto per Fiat Chrysler negli Stati Uniti un calo di almeno il 10 per cento rispetto allo scorso anno. Per fortuna i dati ufficiali sono stati un po’ meno nefasti delle previsioni e questo ha consentito al titolo di FCA in Borsa di salire un po’. Negli Stati Uniti il mercato auto è in crisi e le vendite globalmente parlando continuano a calare.

 

Tra l’altro, la situazione di Fiat Chrysler è meno peggio di quanto si possa immaginare. Infatti FCA perde solo il 5% delle vendite retail. Dunque il calo del 7% è dovuto principalmente al calo delle vendite aziendali che infatti scendono del 15%.

 

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia DTM: per Gherard Berger sarebbe un sogno

 

Fiat Chrysler Automobiles

Fiat Chrysler Automobiles: continua a perdere terreno in USA ma in misura inferiore a quelle che erano le previsioni degli analisti

 

Leggi anche: Alfa Romeo a giugno in Spagna balzo del 58% nelle vendite, male Fiat

 

Altra cosa che rende meno doloroso il calo nelle immatricolazioni per Fiat Chrysler è che la riduzione delle vendite di Jeep è giustificato dalla sostituzione di Patriot e Compass con la nuova Jeep Compass. Dodge e Chrysler sono in calo per la crisi delle berline perdendo rispettivamente il il 14 e il 15 per cento. Ram Truck  invece continua a crescere, grazie alla sempre maggiore popolarità dei Pick Up, la sua quota cresce del 6 per cento.

 

Fiat perde il 4 per cento mentre Alfa Romeo, grazie alla berlina Giulia e in attesa del suv Alfa Romeo Stelvio, vende 1007 unità realizzando un nuovo record. Lo scorso anno infatti il Biscione aveva totalizzato appena 36 unità a giugno. Di queste 1007 unità 992 sono proprio Alfa Romeo Giulia.  

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler