Fiat Chrysler: Sergio Marchionne lascia nel 2019, ecco chi potrebbe sostituirlo

John Elkann Presidente di Fiat Chrysler ha confermato che all'inizio del 2019 Sergio Marchionne lascerà la guida dell'azienda, ecco chi potrebbe sostituirlo

di Andrea Senatore, pubblicato il
Sergio Marchionne CEO di Fiat Chrysler

Era stato lo stesso Sergio Marchionne a lasciar intendere più volte che avrebbe lasciato la guida di Fiat Chrysler alla scadenza naturale del suo mandato. Adesso però arriva anche la conferma di John Elkann, Presidente del gruppo italo americano che parlando con la stampa nelle scorse ore ha confermato che Sergio Marchionne lascerà nei primi mesi del 2019 dopo aver chiuso i conti per il 2018.

 

Il motivo di questo leggero slittamento in avanti del momento dell’addio di Sergio Marchionne alla guida di Fiat Chrysler Automobiles servirà a concludere il 2018 del tutto prima di rassegnare le dimissioni. Questo in quanto l’attuale numero uno del gruppo italo americano intende lasciare nel migliore dei modi dopo aver raggiunto nel 2018 gli obiettivi prefissati.

 

John Elkann ha pure accennato qualcosa in relazione al nome del successore di Sergio Marchionne alla guida di Fiat Chrysler. Così come aveva lasciato intuire lo stesso numero uno attuale, il sostituto di Marchionne non verrà scelto al di fuori del gruppo, ma bensì tra gli uomini che attualmente fanno già parte di FCA. Elkann infatti ha confermato che all’interno della sua azienda vi sono tanti dirigenti validi e uno di questi sarà sicuramente all’altezza di prendere le redini del gruppo quando Sergio Marchionne lascerà il suo posto.

 

Leggi anche: Ferrari: ecco perchè non ci sarà mai un’auto di colore rosa

 

Fiat Chrysler

Sergio Marchionne, chief executive officer of Fiat Chrysler

 

Leggi anche: Alfa Romeo a marzo 2017 quasi 4.600 immatricolazioni in Italia, +46,1%

 

E’ probabile che il successore di Sergio Marchionne sarà scelto già entro la fine del 2018. Al momento secondo le indiscrezioni vi sarebbero molti nomi tra i papabili. Tra questi c’è chi parla di Alfredo Altavilla e chi invece a sorpresa cita Reid Bigland attuale numero uno di Alfa Romeo e Maserati. Ma ovviamente non si può escludere un nome a sorpresa, del resto in Fiat Chrysler di manager validi, come confermato dallo stesso John Elkann ve ne sono moltissimi.

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo, FIAT Chrysler

Leave a Reply