Fiat Chrysler: secondo i ricercatori USA superati i limiti di emissione di oltre 20 volte

Fiat Chrysler: dai ricercatori della West Virginia University arriverebbe la conferma che le sue auto su strada superano nettamente i limiti di emissione

di Andrea Senatore, pubblicato il
Fiat Chrysler

I veicoli diesel di Fiat Chrysler avrebbero superato in alcuni casi fino a 20 volte il limite legale previsto per le emissioni inquinanti, secondo i test effettuati dagli stessi ricercatori che per primi hanno registrato le emissioni in eccesso relative allo scandalo dieselgate di Volkswagen. La rivelazione arriva direttamente da un laboratorio della West Virginia University. La notizia ovviamente getta nuove ombre sulla situazione di Fiat Chrysler Automobiles che il mese scorso è stata citata in giudizio dal Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti  con l’accusa di aver usato “impianti di manipolazione,” illegali. Si tratterebbe di software che aiutano a eludere le prove relative alla misurazione delle emissioni.

 

Fiat Chrysler: limiti superati fino a 20 volte quanto previsto dalla legge

 

Sarebbero stati i test su strada del Suv Jeep Grand Cherokee e del Pick Up Ram 1500 ha rivelare livelli di ossido di azoto da tre a 20 volte maggiori di quelli dalla legge americana. Ricordiamo che livelli elevati di ossido di azoto, o NOx nell’aria possono causare smog e piogge acide. “Abbiamo notato che i risultati delle emissioni simulati in laboratorio erano molto inferiori rispetto ai risultati effettivi su strada”, ha detto Daniel Carder, direttore del centro.

 

Leggi anche: Alfa Romeo 4C premiata in Canada come auto dal miglior rapporto qualità/prezzo

 

FCA

Fiat Chrysler: dai ricercatori dell’Università della West Virginia University arriverebbe la conferma che le auto diesel incriminate supererebbero sino a 20 volte i limiti di emissione consentiti dalla legge americana

 

Leggi anche:  Alfa Romeo: entro la fine dell’estate importanti novità sui nuovi modelli

 

I ricercatori hanno testato cinque modelli di Jeep e Ram prodotti negli anni 2014-2015 in laboratorio e su strada, utilizzando apparecchi portatili per misurare le emissioni. Le emissioni di NOx su strada erano superiori a quelli osservati nei test di laboratorio progettati per replicare i comportamenti delle auto su strada.

 

Fiat Chrysler, in una dichiarazione, ha detto che ha chiesto ulteriori informazioni su come questo studio sia stato condotto, ma “questo test sembra essere stato commissionato da uno studio legale dei querelanti per scopi di contenzioso.”

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler, Jeep