Alfa Romeo: Roberto Fedeli svela quali saranno le prossime novità

Il Chief Technical Officer di Alfa Romeo svela quali saranno i prossimi modelli che arriveranno ad arricchire la gamma della casa automobilistica del Biscione

di Andrea Senatore, pubblicato il
Nuova Alfa Romeo Giulietta

Interessanti dichiarazioni sono state rilasciate al sito Automoto.it dal Chief Technical Officer di Alfa Romeo, Roberto Fedeli. L’importante rappresentante di Fiat Chrysler Automobiles ha lasciato intendere molto chiaramente che tra le prossime auto ad arrivare nella gamma della casa automobilistica del Biscione vi saranno una berlina di segmento E e la futura generazione di Giulietta. 

 

Roberto Fedeli infatti afferma che le intenzioni di Fiat Chrysler per quanto concerne Alfa Romeo, sono quelle di completare la gamma, prima di pensare a varianti di carrozzeria come qualcuno ha ipotizzato negli scorsi mesi. Questo significa che piuttosto che ad una Giulia Coupè o Sportwagon, i dirigenti del Biscione punteranno prima a riempire i diversi segmenti di mercato. La prossima vettura ad arrivare dunque dovrebbe essere un’erede dell’Alfa 166.

 

Questa vettura, di cui al momento non si conosce il nome, sarà la futura top di gamma del Biscione e sorgerà su una versione allungata della piattaforma modulare ‘Giorgio’. La vettura sarà affiancata da un Suv che avrà molto in comune con questa ammiraglia sia nello stile che nella tecnologia e che dovrebbe arrivare sul mercato subito dopo.

 

Poi sarà il turno della nuova generazione di Giulietta. Qui Fedeli annuncia che il progetto di una versione a trazione posteriore va  avanti, fermo restando che anche una versione a trazione anteriore potrebbe arrivare sul mercato ugualmente. Questo significa che la vettura, così come ipotizzato in passato dai soliti bene informati, potrebbe arrivare in concessionaria in una duplice versione. 

 

Leggi anche: Fiat Chrysler: i suoi brand negli USA considerati poco affidabili, bene Porsche

 

Roberto Fedeli Fiat Chrysler

Roberto Fedeli Fiat Chrysler

 

Leggi anche: Alfa Romeo: il suo rilancio fondamentale per la fusione tra Fiat Chrysler e General Motors

 

Solo in questa maniera Alfa Romeo sarà capace di affrontare ad armi pari le rivali tedesche di Audi, Bmw e Mercedes così come si augurano i vertici di Fiat Chrysler Automobiles ed in primis il numero uno del gruppo italo americano, l’amministratore delegato Sergio Marchionne. 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo

I commenti sono chiusi.