Fiat Chrysler richiama 1,6 milioni di veicoli in USA

A causa di airbag difettosi Fiat Chrysler Automobiles ha deciso di richiamare 1,6 milioni di veicoli in USA

di , pubblicato il
Fiat Chrysler

Fiat Chrysler giovedì ha richiamato 1,6 milioni di veicoli. Il richiamo arriva a poche ore da quello annunciato da Toyota sempre per lo stesso motivo. Il rischio di esplosione degli airbag prodotti dal produttore giapponese Takata continua a tormentare le case automobilistiche. Il gruppo italo americano in un comunicato ha spiegato che i gonfiatori degli airbag per i passeggeri anteriori possono essere pericolosi. I gonfiatori Takata possono esplodere con troppa forza, lanciando schegge a guidatori e passeggeri.

Almeno 23 persone sono morte a causa del problema che ha coinvolto in tutto il mondo moltissime auto di varie aziende.

A causa di airbag difettosi Fiat Chrysler Automobiles ha deciso di richiamare 1,6 milioni di veicoli in USA

Questo richiamo di Fiat Chrysler fa parte della più grande serie di richiami automobilistici nella storia degli Stati Uniti. Circa 10 milioni di inflatori sono stati richiamati quest’anno. Solo Ford, Honda e Toyota hanno emesso richiami negli ultimi mesi. I regolatori dei trasporti federali sostengono che un’esposizione prolungata ad alto calore e umidità può far esplodere gli airbag Takata. I veicoli del gruppo italo americano che sono coinvolti in questo richiamo sono: Jeep Wrangler prodotto dal 2010 al 2016, il Pick up Ram 3500 prodotto nel 2010, il pick up Dodge Dakota 2010-2011, Dodge Challenger 2010-2014, Dodge Charger 2011-2015 e Chrysler 300 2010-2015.

Leggi anche: Fiat Chrysler: nel 2019 la crisi delle vendite in USA potrebbe creare qualche problema

Fiat Chrysler Automobiles

A causa di airbag difettosi Fiat Chrysler Automobiles ha deciso di richiamare 1,6 milioni di veicoli in USA

Leggi anche: Fiat Punto addio: nei giorni scorsi prodotto l’ultimo esemplare, i lavoratori di FCA immortalano l’evento

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: