Fiat Chrysler: rallenta la produzione nel primo trimestre del 2018, male Alfa Romeo Giulia, bene lo Stelvio

Fiat Chrysler Automobiles vede calare la produzione nei primi tre mesi del 2018, male Alfa Romeo Giulia cresce invece il Suv Stelvio.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Alfa Romeo Giulia

Nel primo trimestre del 2018 negli stabilimenti italiani di Fiat Chrysler Automobiles la produzione è calata dell’8,5 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Per quanto riguarda Cassino, segnaliamo il rallentamento della produzione di Alfa Romeo Giulia e la crescita inesorabile del Suv Alfa Romeo Stelvio.  Le vendite di Alfa Romeo Giulia a Cassino sono diminuite a casa della Cina. Nel grande paese asiatico la riduzione della domanda per la berlina di segmento D del Biscione sarebbe stata causata da un cambio delle normative relative alle importazioni.

Fiat Chrysler Automobiles vede calare la produzione nei primi tre mesi del 2018, male Alfa Romeo Giulia cresce invece il Suv Stelvio

La crescita produttiva di Alfa Romeo Stelvio non fa bene solo a Cassino. Anche Termoli, dove vengono prodotti i motori del Suv, ha visto crescere la sua produzione. Si spera ovviamente che anche nei prossimi mesi la crescita della domanda del primo suv nella storia della casa automobilistica del Biscione possa provocare un aumento della produzione per il brand milanese di Fiat Chrysler Automobiles. Si spera ovviamente che anche Alfa Romeo Giulia possa riprendersi e tornare nuovamente ad un aumento della sua produzione.

Crolla la produzione di Maserati e Fiat Panda

Per quanto riguarda gli altri brand del gruppo FCA, segnaliamo il calo nella produzione che ha colpito gli stabilimenti Maserati di Mirafiori e Grugliasco. Anche come per Alfa Romeo Giulia il motivo sarebbe il cambio della normativa in Cina. Segnaliamo inoltre che anche Fiat Panda nel primo trimestre del 2018 ha visto crollare la propria produzione che è passato da 60 mila a 43 mila unità. In questo caso a fare la differenza è stato il calo delle vendite in Italia. Miglioramenti invece nella produzione di Fiat 500 e Jeep Renegade. Per il momento però i sindacati segnaliamo come la piena occupazione sia ancora ben lontana per gli stabilimenti del gruppo Fiat Chrysler.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia Sprint rimane un mistero, il prossimo 1 giugno conosceremo la verità

Alfa Romeo Giulia

Alfa Romeo Giulia vede calare la produzione nei primi tre mesi del 2018, cresce invece il Suv Alfa Romeo Stelvio

Leggi anche: Alfa Romeo sorprende tutti in Germania, Spagna e Francia nel primo trimestre 2018

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo, FIAT Chrysler