Fiat Chrysler protagonista di un nuovo maxi richiamo

Fiat Chrysler richiama quasi 343.000 pick up Ram in tutto il mondo perché gli airbag potrebbero non gonfiarsi in caso di incidente

di , pubblicato il
Fiat Chrysler richiama quasi 343.000 pick up Ram in tutto il mondo perché gli airbag potrebbero non gonfiarsi in caso di incidente

Fiat Chrysler richiama quasi 343.000 pick up Ram in tutto il mondo perché gli airbag potrebbero non gonfiarsi in caso di incidente. Il richiamo riguarda il Ram 1500 principalmente dall’anno modello 2019, anche se l’azienda ha un piccolo numero di modelli anche di altri anni. Il richiamo è rivolto a tutti i modelli costruiti dal 31 ottobre 2017 fino al 21 maggio 2019. Fiat Chrysler afferma che un errore del software può inavvertitamente disattivare gli airbag e un dispositivo che stringe le cinture di sicurezza prima di un incidente. FCA non è a conoscenza di incidenti o lesioni e afferma che il problema è raro.

Maxi richiamo per Fiat Chrysler Automobiles, coinvolti i pick up di Ram

Quasi un terzo dei modelli statunitensi del 2019 sono ancora presso i rivenditori. La maggior parte dei pick up richiamati si trovano in Nord America. I proprietari saranno avvisati a partire dal 20 luglio. I rivenditori sostituiranno i computer che controllano gli airbag o aggiorneranno il software. Ovviamente come sempre accade in questi casi la riparazione avverrà gratuitamente e in modo da arrecare meno disturbo possibile ai proprietari dei veicoli coinvolti. I proprietari possono contattare il servizio clienti di FCA US  ad un numero messo a disposizione. I codici di FCA per questo richiamo sono V61 e V71.

Leggi anche: Mike Manley ha venduto 3,5 milioni di azioni di Fiat Chrysler Automobiles un giorno dopo l’offerta a Renault

Ram 1500

Ram 1500 è uno dei modelli coinvolti nel maxi richiamo che Fiat Chrysler Automobiles ha annunciato a causa di un problema agli airbag

Leggi anche: FCA farà un grosso investimento a Windsor ma per il momento i licenziamenti sono confermati

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: