Fiat Chrysler: preoccupa la situazione in Nord America

Preoccupa gli analisti il rallentamento previsto nei prossimi mesi per quanto concerne il Nord America

di , pubblicato il
Fiat Chrysler Automobiles

La situazione relativa al mercato auto in Nord America preoccupa non poco il gruppo italo americano Fiat Chrysler Automobiles. La società del numero uno Mike Manley infatti ha proprio in quel paese il suo mercato principale dunque un rallentamento delle vendite così come ipotizzate dagli esperti del settore potrebbe creare non pochi problemi ai conti dell’azienda.

FCA ha già anticipato che l’inizio del 2019 potrebbe essere sottotono rispetto alla brillante chiusura del 2018. Questa situazione sta destando non pochi allarmi tra gli analisti. Basti pensare che nelle scorse ore gli analisti di Equita hanno parlato dei possibili effetti negativi legati ad un rallentamento del gruppo in Nord America. 

Basti ricordare che nel 2018 l’area Nafta ha generato per Fiat Chrysler l’86 per cento dell’adjusted ebit.

Dunque un calo in questa area del mondo potrebbe essere pericoloso per il gruppo italo americano i cui conti comunque al momento vengono considerati da tutti come particolarmente solidi.

Gli analisti prevedono che  il rallentamento della società nell’area Nafta potrebbe essere pari ad un -2% rispetto allo scorso anno. Vedremo dunque nei prossimi mesi se queste fosche previsioni si realizzeranno veramente oppure no.

Leggi anche: Fiat Punto addio: nei giorni scorsi prodotto l’ultimo esemplare, i lavoratori di FCA immortalano l’evento

Fiat Chrysler

Fiat Chrysler: preoccupa il rallentamento previsto nei prossimi mesi per quanto concerne il Nord America

Leggi anche: Alfa Romeo, Fiat, Jeep e Maserati: tante promesse mancate nel piano industriale 2014/2018 di FCA

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: