Fiat Chrysler perde oltre il 20% in Italia a gennaio

A gennaio 2019 vendite in calo per il gruppo Fiat Chrysler Automobiles in Italia: -21,6% rispetto allo scorso anno

di , pubblicato il
Fiat Chrysler Automobiles

Non comincia nel modo migliore il 2019 per il gruppo Fiat Chrysler in Italia. L’azienda dell’amministratore delegato Mike Manley infatti ha accusato nel primo mese dell’anno un calo piuttosto marcato. Le immatricolazioni del gruppo italo americano difatti sono state il mese scorso esattamente 39.773, con un calo del 21,6 per cento rispetto allo stesso mese dello scorso anno. A causa di questo calo la quota di mercato che la società del Presidente John Elkann ha in Italia passa dal 28,4% al 24,1%.

A gennaio 2019 vendite in calo per il gruppo Fiat Chrysler in Italia: -21,6%

In questo risultato non certo esaltante di Fiat Chrysler hanno contribuito il crollo delle vendite di Alfa Romeo che ha perso il 45 per cento con appena 2.473 immatricolazioni. Male anche Jeep e Fiat che perdono rispettivamente il 16,1% con 6.249 vendute e il 29,2% con 24.445 consegne. Unico brand in contro tendenza in Italia per quanto riguarda FCA è Lancia. La casa piemontese grazie alla sua unica vettura presente sul mercato, la City car Lancia Ypsilon è riuscita ad incrementare le sue vendite del  55,3% rispetto ad un anno fa con 6.606 immatricolazioni. Il responsabile dell’area EMEA per il gruppo Fiat Chrysler, Pietro Gorlier, tuttavia vede il lato positivo. Il numero uno di FCA segnala che Fiat Panda, Alfa Romeo Stelvio e Lancia Ypsilon sono leader dei rispettivi segmenti.

Leggi anche: Fiat Chrysler: secondo la Fim Cisl l’Ecotassa penalizza 14 auto del gruppo e favorisce i concorrenti

Fiat Chrysler Automobiles

A gennaio 2019 vendite in calo per il gruppo Fiat Chrysler Automobiles in Italia: -21,6% rispetto allo scorso anno

Leggi anche: Fiat Punto addio: nei giorni scorsi prodotto l’ultimo esemplare, i lavoratori di FCA immortalano l’evento

Argomenti: