Fiat Chrysler perde il 5,2% in Europa a febbraio

Il gruppo italo americano ha visto diminuire del 5,2 per cento le immatricolazioni in Europa nel mese di febbraio del 2019

di , pubblicato il
Fiat Chrysler

Arrivano brutte notizie per il gruppo Fiat Chrysler Automobiles. L’azienda dell’amministratore delegato Mike Manley, ha visto diminuire le proprie immatricolazioni del 5,2 per cento in Europa nel mese di febbraio del 2019 rispetto a quanto ottenuto nello stesso mese dello scorso anno. Infatti le consegne della società nel nostro continente il mese scorso sono state poco più di 80 mila. Se invece prendiamo in considerazione i primi 2 mesi dell’anno allora le immatricolazioni di FCA sono state poco più di 153 mila.

In questo caso il calo per il gruppo italo americano è stato pari al 10 per cento rispetto al primo biennio del 2018.

Il gruppo italo americano ha visto diminuire del 5,2 per cento le immatricolazioni in Europa nel mese di febbraio del 2019

Per quanto riguarda invece la quota di mercato di Fiat Chrysler in Europa, questa è passata dal 7,3 per cento al 7 per cento a febbraio e dal 6,9 per cento al 6.4 per cento considerando tutto il 2019. Passando ai singoli brand, Fiat con circa 53 mila unità vendute registra un calo dell’11.4 per cento. Jeep invece con 16 mila unità vendute ottiene un incremento del 35 per cento rispetto allo scorso anno. Lancia con 5.817 unità vendute cresce del 38 per cento. Male Alfa Romeo che perde il 41,4 per cento a fronte di 4.334 unità vendute.

Leggi anche: Jeep Grand Wagoneer è tra i modelli previsti dal nuovo invesimento di FCA in USA

Fiat Chrysler

Fiat Chrysler ha visto diminuire del 5,2 per cento le immatricolazioni in Europa nel mese di febbraio del 2019

Leggi anche: FCA: importante debutto al Salone di Detroit per il gruppo italo americano

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: