Fiat Chrysler: Mike Manley smentisce cessione di Maserati

Maserati non si tocca, lo ha detto il numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, l'amministratore delegato Mike Manley

di , pubblicato il
Mike Manley CEO Fiat Chrysler

La cessione di Maserati è stata esclusa dal numero uno di Fiat Chrysler, Mike Manley. Nella giornata di ieri l’amministratore delegato del gruppo italo americano parlando con la stampa al Salone dell’auto di Ginevra ha escluso del tutto questa possibilità. Nei giorni scorsi si era vociferato di un interessamento del gruppo cinese Geely che però Manley ha smentito categoricamente. Il Ceo di FCA ha detto che Maserati è uno dei marchi più importanti per la sua società per il quale è previsto un futuro luminoso.

Maserati non si tocca, lo ha detto il numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, l’amministratore delegato Mike Manley

A proposito di Maserati ricordiamo che nei prossimi anni in Italia verranno prodotti due nuovi modelli. Questo con l’obiettivo di aumentare le sue vendite e superare la crisi attuale. Lo scorso anno infatti la casa automobilistica del tridente ha visto diminuire del 32 per cento le sue immatricolazioni. A Cassino sarà prodotto un suv compatto mentre a Modena verrà realizzata la nuova sportiva Maserati Alfieri in versione coupè e Spider. Con l’obiettivo di risollevare le sorti di Maserati, Mike Manley ha nominato Harald Wester nuovo responsabile del marchio. Fiat Chrysler inoltre ha confermato l’intenzione di portare avanti il piano Italia rivelato lo scorso 30 novembre per il quale sono previsti investimenti per 5 miliardi di euro in Italia. 

Leggi anche: Jeep Grand Wagoneer è tra i modelli previsti dal nuovo invesimento di FCA in USA

Maserati non si tocca, lo ha detto il numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, l’amministratore delegato Mike Manley

Leggi anche: Maserati Levante Trofeo V8 Launch Edition sarà la grande attrazione del tridente a Ginevra

Argomenti: