Fiat Chrysler: l’Unione Europea apre una procedura contro l’Italia?

Fiat Chrysler Automobiles: una procedura d'infrazione contro l'Italia potrebbe essere aperta dall'UE a causa del software presente su Fiat 500X

di Andrea Senatore, pubblicato il
Sergio Marchionne CEO di Fiat Chrysler

Una procedura d’infrazione contro l’Italia potrebbe essere aperta prossimamente dall’Unione Europea a causa di Fiat Chrysler Automobiles. La Commissione europea potrebbe annunciare forse già domani questa decisione. Ci sarebbero infatti grossi dubbi sul software montato sulle Fiat 500X e sulle emissioni di nox di questo modello.

 

Si tratta di un problema che per primo è stato denunciato dal Ministero dei Trasporti tedesco negli scorsi mesi. Una situazione che aveva provocato grandi polemiche tra il governo italiano e quello tedesco che aveva richiesto l’intervento dell’Unione Europea. 

 

Fiat Chrysler: procedura d’infrazione per l’Italia?

 

La notizia era nell’aria già da tempo. Infatti la Commissione europea aveva fatto da paciere tra Italia e Germania nei mesi scorsi per mettere fine alla diatriba su Fiat Chryrsler. Ma in quella occasione non era derivata una decisione sul merito delle accuse che la Germania faceva all’Italia e al gruppo automobilistico italo americano guidato dal numero uno Sergio Marchionne.

 

In poche parole fino ad ora l’Unione Europea non si era pronunciata sulla legalità dei software presenti nei modelli di Fiat 500X incriminati. Nelle prossime ore però secondo alcune agenzie di stampa le cose potrebbero cambiare da questo punto di vista.

 

Leggi anche: FCA: tangenti per lavorare nell’indotto? le parole del Vescovo di Melfi

 

Fiat Chrysler Automobiles

Fiat Chrysler Automobiles: procedura d’infrazione per l’Italia a causa del software presente su Fiat 500X?

 

Leggi anche: FCA punta sulle prestazioni con Dodge Challenger Demon e Jeep Grand Cherokee Trackhawk

 

A breve dunque si attendono sviluppi sulla vicenda che potrebbe creare nuovi scontri tra Italia e Unione Europea su un tema molto delicato. La notizia giunge proprio nel giorno in cui Fiat Chrysler festeggia il buon andamento delle vendite nel mercato auto europeo.  Vi aggiorneremo non appena arriveranno novità importanti in merito a questa spinosa vicenda che potrebbe spingere l’Unione Europea ad aprire una procedura d’infrazione nei confronti del nostro paese.

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler