Fiat Chrysler: Luigi Di Maio invita la società ad assumersi le proprie responsabilità

Luigi Di Maio invita i vertici di Fiat Chrysler ad assumersi le proprie responsabilità

di Andrea Senatore, pubblicato il
Luigi Di Maio invita i vertici di Fiat Chrysler ad assumersi le proprie responsabilità

Il ministro del Lavoro Luigi Di Maio ha rilasciato dichiarazioni interessanti a proposito della querelle relativa agli stabilimenti italiani di Fiat Chrysler Automobiles che stanno vivendo un momento difficile testimoniato dal calo della produzione e dal continuo ricorso alla cassa integrazione. Durante un incontro avvenuto a Pomigliano d’Arco con alcuni operai licenziati, il Vice Premier ha invitato i vertici di FCA ad assumersi le proprie responsabilità fornendo al più presto un piano industriale credibile.

Fiat Chrysler: il Ministro del Lavoro Luigi di Maio nell’incontro con gli operai licenziati di Pomigliano chiede responsabilità ai vertici del gruppo

Luigi Di Maio ha pure fatto riferimento all’imminente incontro tra le principali sigle sindacali e i vertici di Fiat Chrysler, incontro che si terrà il 29 novembre a Torino. Il Ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico si augura che in quella sede FCA possa fornire le spiegazioni che i sindacati chiedono di avere per quanto riguarda il futuro degli stabilimenti italiani del gruppo del numero uno Mike Manley. Secondo Di Maio, FCA è un’azienda che ha ricevuto tanto e ha dato tanto all’Italia e dunque la sua situazione sarà tenuta sotto osservazione dal Ministro nelle prossime settimane con attenzione.

A Pomigliano in particolare c’è grande incertezza. Al momento l’unica auto prodotta nel celebre stabilimento è Fiat Panda che però dal 2020 con l’arrivo della nuova generazione dovrebbe venire costruita in Polonia. Non si sa quali auto arriveranno a sostituire Panda nello stabilimento campano garantendo così gli attuali livelli di occupazione. In passato si era vociferato del possibile arrivo di uno o più modelli di Alfa Romeo.

Leggi anche: Fiat Punto addio: nei giorni scorsi prodotto l’ultimo esemplare, i lavoratori di FCA immortalano l’evento

Fiat Chrysler Pomigliano

Fiat Chrysler: Il Ministro del Lavoro Luigi di Maio nell’incontro con gli operai licenziati di Pomigliano chiede responsabilità ai vertici del gruppo

Leggi anche: Fiat Chrysler Cassino: a fine novembre forse sapremo quando partirà la produzione del nuovo modello

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler