Fiat Chrysler: Sergio Marchionne torna su Volkswagen, ecco cosa ha detto

Sergio Marchionne è tornato a parlare della possibile alleanza di Fiat Chrysler con Volkswagen, le sue parole però hanno gelato le speranze di molti

di Andrea Senatore, pubblicato il
Fiat Chrysler e Volkswagen

Da qualche giorno si parla con sempre maggiore insistenza della possibilità che in futuro possa avvenire una fusione tra Fiat Chrysler Automobiles e Volkswagen. Il primo a parlarne è stato proprio il numero uno del gruppo italo americano Sergio Marchionne che a margine della conferenza stampa di presentazione delle novità che il suo gruppo avrebbe esposto al Salone auto di Ginevra 2017 si era lasciato andare ad interessanti dichiarazioni.

 

Sergio Marchionne infatti aveva detto che dopo la cessione di Opel da GM al gruppo francese di PSA non si sarebbe sorpreso di una telefonata da Volkswagen per un’eventuale alleanza, visto che lo spostamento degli equilibri in gioco poteva mettere a rischio la leadership nel mercato auto europeo del gruppo tedesco. In un primo momento il numero uno di Volkswagen, l’amministratore delegato Matthias Mueller, aveva smentito seccamente la possibilità di colloqui con Fiat Chrysler, sostenendo di avere cose molto più importanti da fare.

 

Poi però nelle scorse ore c’è stato un dietrofront da parte del dirigente del gruppo automobilistico di Wolfsburg che si è detto disponibile a parlare nei prossimi mesi con Fiat Chrysler. Ovviamente questo cambio di atteggiamento ha destato molti sospetti tra gli addetti ai lavori. Qualcuno si è chiesto se davvero non ci fosse dietro qualche trattativa concreta tra le due aziende.

 

Leggi anche: Fiat Chrysler: a Volkswagen fanno gola Alfa Romeo e Maserati?

 

Fiat Chrysler

Fiat Chrysler

 

Leggi anche: Fiat Chrysler: il CEO di Volkswagen non esclude più la fusione

 

A gelare gli animi di chi aveva sperato in questa fusione che avrebbe radicalmente cambiato il mercato auto, ci ha pensato proprio colui che aveva dato inizio alle voci. Ci riferiamo al Ceo di Fiat Chrysler Sergio Marchionne che ieri dagli Stati Uniti ha fatto sapere che per il momento non vi è alcuna possibilità di un’alleanza o una collaborazione tra il suo gruppo e i tedeschi di Volkswagen.

 

Secondo Marchionne è ancora troppo presto per parlare di ciò. Secondo gli analisti che hanno valutato gli effetti di una possibile fusione questa porterebbe benefici ad entrambe. Infatti Volkswagen vedrebbe crescere la sua presenza negli USA che per il momento non è così forte, Fiat Chrysler invece farebbe passi avanti  sulle nuove tecnologie.

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler, Volkswagen