Fiat Chrysler lancia il suo servizio di car sharing utilizzando il brand Jeep

Il gruppo italo americano in USA ha deciso di lanciare il suo servizio di car sharing in USA, ecco in cosa consiste

di , pubblicato il
Il gruppo italo americano in USA ha deciso di lanciare il suo servizio di car sharing in USA, ecco in cosa consiste

Fiat Chrysler si prepara a lanciare un trial di car sharing di tre mesi per i proprietari di Jeep in Nord America, come parte di una partnership con Avis. Secondo quanto riportato dal The Detroit News, la società sta collaborando con Avis Budget Group con un servizio di abbonamento di tre mesi, che consentirà ai proprietari di scambiare le proprie auto con altri veicoli del gruppo FCA. Ciò significa che sarà possibile cambiare il proprio Wrangler per un Dodge Challenger o trascorrere il fine settimana in una Ram 1500 se si ha un grande carico da trasportare.

Fiat Chrysler Automobiles ha deciso di lanciare il suo servizio di car sharing in USA, ecco in cosa consiste

Avis fornirà le auto, in quanto Fiat Chrysler cerca di risparmiare i concessionari dai costi di ammortamento necessari per mantenere a lungo una flotta di grandi dimensioni. La società sta anche spingendo i proprietari a elencare le proprie auto su Turo, una startup di car sharing peer-to-peer con oltre 350.000 auto attualmente elencate. Secondo Tim Kuniskis, numero uno del marchio Jeep in USA, questo esperimento potrebbe dare a più persone uno sguardo su ciò che rappresenta il marchio e dunque avere effetti positivi sulle vendite di lungo termine.

Leggi anche: Fiat Chrysler: secondo la Fim Cisl l’Ecotassa penalizza 14 auto del gruppo e favorisce i concorrenti

Fiat Chrysler Automobiles

Fiat Chrysler Automobiles ha deciso di lanciare il suo servizio di car sharing in USA, ecco in cosa consiste

Leggi anche: Fiat Punto addio: nei giorni scorsi prodotto l’ultimo esemplare, i lavoratori di FCA immortalano l’evento

Argomenti: