'Fiat Chrysler in trattativa negli USA con i proprietari dei veicoli diesel incriminati - Motori e Auto - Investireoggi.it

Fiat Chrysler in trattativa negli USA con i proprietari dei veicoli diesel incriminati

Fiat Chrysler: partono le trattative tra i legali del gruppo italo americano e quelli dei proprietari dei veicoli diesel coinvolti nello scandalo emissioni

di , pubblicato il
Fiat Chrysler Automobiles

Fiat Chrysler Automobiles  attraverso i propri legali sarebbe in trattativa con gli avvocati dei proprietari dei veicoli diesel coinvolti nello scandalo emissioni scoppiato negli USA nei mesi scorsi. Questo avviene con lo scopo di mettere la parola fine alle accuse sulla irregolarità dei livelli di emissioni diesel dei suddetti modelli. La conferma dell’inizio delle trattative è stata data da un consigliere nominato dal tribunale martedì. A maggio, il Dipartimento di Giustizia ha citato in giudizio il gruppo italo americano del numero uno Sergio Marchionne, accusando la società di aver illegalmente utilizzato software che hanno portato a emissioni in eccesso in quasi 104 mila veicoli diesel venduti negli Stati Uniti da FCA dal 2014.

Fiat Chrysler: partono le  trattative tra i legali del gruppo italo americano e quelli dei proprietari dei veicoli diesel coinvolti nello scandalo emissioni per arrivare ad una risoluzione del caso

Il responsabile della transazione giudiziaria, Ken Feinberg, ha dichiarato in un’audizione a San Francisco martedì che sono stati scambiati dalle parti i cosiddetti documenti di transazione. Feinberg ha detto che le proposte sono state discusse brevemente durante una riunione martedì con le parti, insieme al Dipartimento di giustizia, California Air Resources Board e al fornitore tedesco di auto Robert Bosch, che sviluppa sistemi per i veicoli diesel che è stato anche lui denunciato dai proprietari dei suddetti veicoli. Feinberg ha detto che è “una discussione molto sana su come si potrebbe arrivare ad un accordo”.

Secondo Ken Feinberg le parti starebbero cercando di raggiungere un accordo definitivo per chiudere il caso

Ci sarebbero dunque colloqui paralleli tra il Dipartimento di Giustizia e Fiat Chrysler e anche tra il gruppo italo americano e i proprietari dei diesel che mirano ad ottenere un risarcimento. “Stiamo cercando diversi modi sostanziali per garantire un accordo tempestivo e completo”, ha detto Feinberg, aggiungendo che potrebbe verificarsi un accordo prima che i test sui veicoli siano completati a marzo. “Tutte le parti coinvolte in buona fede stanno certamente cercando di capire come raggiungere un accordo definitivo”. 

Leggi anche: Fiat Punto, 500X e Jeep Renegade: anche a gennaio cassa integrazione a Melfi

Fiat Chrysler

Fiat Chrysler: partono le  trattative tra i legali del gruppo italo americano e quelli dei proprietari dei veicoli diesel coinvolti nello scandalo emissioni per arrivare ad una risoluzione del caso

 

Leggi anche: Alfa Romeo, Fiat, Jeep e Maserati: le news più importanti della settimana 11/17 dicembre

Argomenti: