Fiat Chrysler fa marcia indietro, niente più addio al diesel

Fiat Chrysler Automobiles cancellato l'addio al diesel che in un primo momento era stato previsto per il 2022

di Andrea Senatore, pubblicato il
Fiat Chrysler

Negli scorsi mesi si era parlato molto del probabile addio al diesel da parte di Fiat Chrysler Automobiles. Gli annunci dei dirigenti del gruppo italo americano avevano fatto discutere appassionati e addetti ai lavori. Nella giornata di ieri c’è stato però un deciso passo indietro da questo punto di vista. Infatti è stato specificato dal numero uno Mike Manley che per il momento è sospeso l’addio al diesel che inizialmente si sarebbe dovuto verificare entro la fine del 2022. Il diesel dunque continuerà a rimanere in quasi tutti i modelli di FCA come possibile opzione per i clienti e non solo dunque per i veicoli commerciali.

Fiat Chrysler Automobiles cancellato l’addio al diesel che in un primo momento era stato previsto per il 2022

Del resto i clienti hanno dimostrato qui in Europa di gradire ancora il diesel nonostante la guerra psicologica messa in atto dalle autorità che tendono a demonizzare forse eccessivamente questa tecnologia. Ancora oggi in molti segmenti di mercato il diesel rimane la migliore opzione possibile, inoltre i nuovi motori sono sempre più efficienti garantendo consumi ridotti e meno inquinamento rispetto al passato. Ovviamente questo stop all’addio del diesel da parte di Fiat Chrysler Automobiles non si trasformerà in un ulteriore ritardo per il lancio delle auto ibride ed elettriche che come sappiamo nei prossimi anni inizieranno ad essere prodotte in massa negli stabilimenti italiani del gruppo, così come annunciato ieri dal CEO Mike Manley e dal numero uno EMEA, Pietro Gorlier. 

Leggi anche: Fiat Fastback: nonostante il successo ottenuto non è ancora arrivato l’ok alla sua produzione

Fiat Chrysler Automobiles

Fiat Chrysler Automobiles cancellato l’addio al diesel che in un primo momento era stato previsto per il 2022

Leggi anche: Fiat Chrysler Cassino: a fine novembre forse sapremo quando partirà la produzione del nuovo modello

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler