Fiat Chrysler potrebbe espandere la sua collaborazione con GAC in futuro

Fiat Chrysler: il numero uno di GAC annuncia che presto la collaborazione tra le due società potrebbe essere ulteriormente ampliata

di Andrea Senatore, pubblicato il
Fiat Chrysler Automobiles

Interessanti dichiarazioni da parte del numero uno di GAC, Feng Xingya,  sono state effettuate nel corso di un’intervista rilasciata nelle scorse ore. Il Presidente del gruppo cinese ha confermato la possibilità che in futuro la sua società possa ulteriormente ampliare la collaborazione con Fiat Chrysler Automobiles. L’eventuale allargamento della Joint Venture messa in piedi già da alcuni anni dai due famosi gruppi riguarderebbe probabilmente ulteriori modelli di Jeep da produrre in Cina, paese in cui già grazie a questa partnership vengono prodotte con un certo successo Jeep Renegade e Cherokee. Questa collaborazione inoltre, secondo i soliti bene informati, servirebbe anche per permettere alla società cinese di entrare in pianta stabile nel mercato auto americano, dove il gruppo del Presidente Feng Xingya sta cercando di mettere piede per la prima volta con il nuovo suv Trumpchi. 

 

Fiat Chrysler: il numero uno di GAC annuncia che presto la collaborazione tra le due società potrebbe essere ulteriormente ampliata

 

Proprio allo scopo di finanziare questi nuovi progetti, GAC di recente ha dato il via ad un aumento di capitale di circa 1,9 miliardi di euro.  Probabile dunque che l’ulteriore ampliamento della partnership servirà a Fiat Chrysler Automobiles ad incrementare ulteriormente la propria presenza nel mercato cinese, che è sempre più importante nell’economia globale del settore auto. Mentre GAC invece, grazie al rapporto sempre più stretto con il gruppo italo americano, punterà a sfondare nel difficile mercato auto americano con qualche nuovo modello appositamente prodotto.  In questo caso comunque non dovrebbe esserci alcun acquisto di quote di FCA da parte di GAC. Del resto sappiamo già che questa estate furono smentite tutte le voci secondo cui Fiat Chrysler intendeva cedere alcune delle sue quote a qualche società cinese.

 

Nessun acquisto di quote di FCA da parte di GAC si verificherà in seguito a questo ampliamento della partnership annunciato dal numero uno del gruppo cinese

All’epoca si fecero molti nomi sui possibili acquirenti cinesi di Fiat Chrysler Automobiles. Tra questi gruppi i nomi più ricorrenti per un possibile acquisto furono proprio quelli di Gac, Great Wall Motors, Dongfeng e Geely. Tutte queste società però smentirono il loro interessamento ad una simile trattativa che se si fosse realmente concretizzata avrebbe avuto del clamoroso. Ricordiamo anche che GAC in Cina oltre che con Fiat Chrysler Automobiles collabora con ottimi risultati anche con i gruppi nipponici di Honda e Toyota. Vedremo dunque come si evolveranno le cose per i due gruppi automobilistici e quali saranno le conseguenze che deriveranno da questo ulteriore allargamento della partnership che sta destando grande interesse nel mondo dei motori in queste ultime ore a seguito delle ultime dichiarazioni del numero uno di GAC. 

 

Leggi anche: Fiat Chrysler Automobiles richiama alcuni modelli di Jeep e Dodge negli Stati Uniti per presunti problemi di sicurezza

 

Fiat Chrysler

Fiat Chrysler Automobiles: il numero uno di GAC annuncia che presto la collaborazione tra le due società potrebbe essere ulteriormente ampliata

 

Leggi anche: Fiat 500: ecco l’ultimo esemplare realizzato dal tuner italiano Giannini che dispone di un motore Alfa Romeo e con il prezzo di una Ferrari

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler