Fiat Chrysler e PSA confermano i colloqui

Fiat Chrysler e PSA Group hanno dichiarato di essere in trattative su una possibile fusione, in un potenziale accordo che rimodellerebbe l'industria automobilistica globale

di , pubblicato il
FCA e PSA

Fiat Chrysler e PSA Group hanno dichiarato di essere in trattative su una possibile fusione, in un potenziale accordo che rimodellerebbe l’industria automobilistica globale e creerebbe un motore europeo per competere con il Gruppo Volkswagen. “Sono in corso discussioni volte a creare uno dei principali gruppi di mobilità del mondo”, ha dichiarato FCA mercoledì, confermando le notizie dei media. PSA ha rilasciato una dichiarazione simile.

Una fusione tra la casa automobilistica italo americana e PSA, la numero 2 per le vendite di auto in Europa, creerebbe una società globale con un valore attuale del mercato azionario di $ 47 miliardi – circa le stesse dimensioni della Honda Motor giapponese. I colloqui arrivano diversi mesi dopo che Fiat Chrysler e PSA, guidati dall’amministratore delegato Carlos Tavares, hanno esplorato una partnership sulla messa in comune degli investimenti per costruire automobili in Europa e in seguito al crollo delle trattative tra Fiat Chrysler e la concorrente francese Renault a giugno.

Il governo francese svolgerà un ruolo chiave in qualsiasi accordo perché la Francia è uno dei maggiori proprietari di PSA, i cui marchi includono Peugeot, Opel e Citroen. Gli analisti hanno salutato calorosamente  un possibile accordo. “A nostro avviso, la combinazione di Fiat Chrysler e PSA ha più logica rispetto al precedente tentativo tra FCA e Renault e ha maggiori possibilità di successo”, ha scritto Max Warburton, analista di Bernstein, in una nota ai clienti.

Le case automobilistiche affrontano un’enorme pressione per unire le forze e condividere i costi dallo sviluppo della piattaforma alla produzione e agli acquisti mentre combattono attraverso guerre commerciali, un rallentamento globale e un costoso passaggio verso l’elettrificazione e la guida autonoma.

La Volkswagen a luglio ha dichiarato che collaborerà con Ford Motor sulla tecnologia delle auto elettriche e a guida autonoma, mentre la Toyota sta rafforzando i legami con partner come Subaru e BYD Co. In Europa, PSA e Fiat Chrysler affrontano l’onere aggiuntivo delle nuove normative sulle emissioni che costringeranno l’industria a soddisfare i rigorosi requisiti della flotta l’anno prossimo.

PSA è stata dichiarata partner logico di fusione con Fiat Chrysler, a causa del loro prodotto complementare e del loro adattamento geografico, e le due parti hanno parlato di una possibile partnership all’inizio di quest’anno. Tuttavia, la casa automobilistica italo americana ha invece perseguito un accordo con la Renault. Questi colloqui sono stati annullati a giugno tra l’opposizione del governo francese e la mancanza di supporto da parte del partner dell’alleanza giapponese Renault Nissan.

Leggi anche: Fiat Chrysler dovrà pagare 40 milioni di dollari per i dati di vendita gonfiati

Argomenti: