Fiat Chrysler: dagli Stati Uniti arrivano buone notizie

Fiat Chrysler Automobiles vede aumentare le proprie vendite negli Stati Uniti ad agosto 2018 del 10 per cento rispetto al 2017.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Fiat Chrysler

Nel mese di agosto che si è da poco concluso il gruppo italo americano Fiat Chrysler Automobiles si è ben comportato nel mercato auto degli Stati Uniti. La società del numero uno Mike Manley ha visto crescere le proprie immatricolazioni in misura del 10 per cento rispetto a quanto realizzato nello stesso mese dello scorso anno. Le consegne di FCA infatti sono state in totale 193.718 contro le 164.727 dello scorso anno. Nel complesso, le vendite al dettaglio negli Stati Uniti di FCA sono aumentate del 17 per cento a 164.727 veicoli. La vendita di flotte rappresenta il 15 per cento delle vendite totali.

Fiat Chrysler vede aumentare le proprie vendite negli USA ad agosto 2018 del 10 per cento rispetto al 2017

Nel buon risultato di Fiat Chrysler Automobiles negli Stati Uniti ad agosto 2018 un ruolo fondamentale ancora una volta lo hanno avuto le due case americane: Jeep e Ram. Per quanto riguarda la prima, le vendite sono salite a 87.502 veicoli. Quattro delle cinque auto del marchio hanno riportato aumenti rispetto allo scorso anno. Inoltre per il sesto mese consecutivo le vendite di Wrangler hanno superato quota 20 mila.

Le vendite del marchio Ram sono aumentate del 27% rispetto all’anno precedente grazie a 54.808 unità. Il mese scorso è stato il migliore agosto da quando il marchio Ram è stato creato nel 2009. Le vendite di Alfa Romeo sono state 2.240 con un grosso incremento rispetto ad agosto 2017. Il Suv Stelvio ha dato il suo contributo con 1.271 vendite di veicoli. Cala invece il brand Fiat che perde il 35 per cento rispetto allo scorso anno con 1.374 immatricolazioni. 

Leggi anche: Fiat Punto addio: nei giorni scorsi prodotto l’ultimo esemplare, i lavoratori di FCA immortalano l’evento

Fiat Chrysler Automobiles

Fiat Chrysler Automobiles vede aumentare le proprie vendite negli Stati Uniti ad agosto 2018 del 10 per cento rispetto al 2017

Leggi anche: Fiat Chrysler: alcuni azionisti vogliono fare causa per non essere stati informati della malattia di Marchionne

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler