Fiat Chrysler conferma 5 miliardi di investimenti in Italia

Fiat Chrysler: il numero uno EMEA, Pietro Gorlier, conferma l'investimento da 5 miliardi che il gruppo italo americano effettuerà nei prossimi anni in Italia

di , pubblicato il
Fiat Chrysler Automobiles

Pietro Gorlier, responsabile dell’area Emea per il gruppo Fiat Chrysler Automobiles nel corso di un incontro con il Presidente della regione Piemonte, Alberto Cirio e del sindaco di Torino Chiara Appendino, ha confermato l’investimento di 5 miliardi che la sua società effettuerà nei prossimi anni in Italia. Con questo piano FCA dovrebbe raggiungere la piena occupazione nei suoi stabilimenti entro la fine del 2022. Gorlier ha pure confermato che la produzione di Fiat 500 elettrica a Mirafiori partirà il prossimo anno e che già nello stabilimento hanno avuto inizio i lavori di ristrutturazione necessari per ospitare la produzione della prima auto a batteria prodotta in Italia.

Fiat Chrysler: Pietro Gorlier, conferma l’investimento da 5 miliardi nei prossimi anni in Italia

Gorlier ha pure detto che nei primi giorni del prossimo mese di luglio a Mirafiori avverrà una cerimonia di presentazione della nuova piattaforma elettrica su cui verrà realizzata la Fiat 500 EV. Sempre a proposito del Piemonte nello stabilimento Fiat Chrysler di Grugliasco presto arriveranno le nuove generazioni di Maserati Quattroporte e Ghibli. A Verrone invece la fabbrica sarà trasformata in un centro globale di logistica e distribuzione per il brand Mopar. Infine il responsabile dell’area EMEA per il gruppo italo americano ha ribadito ieri nel corso dell’incontro con le principali istituzioni politiche del Piemonte che la trattativa tra Fiat Chrysler Automobiles e la casa automobilistica francese Renault è del tutto chiusa. Gorlier dunque ha confermato quanto detto ieri dal numero uno di Renault, Thierry Bollorè.

Leggi anche: FCA: L’alleanza Renault-Nissan rimane la priorità per il ministro delle finanze francese

Fiat Chrysler: il numero uno EMEA, Pietro Gorlier, conferma l’investimento da 5 miliardi che il gruppo italo americano effettuerà nei prossimi anni in Italia

Leggi anche: Fiat Punto ed altri modelli potrebbero tornare grazie alla fusione tra FCA e Renault

Argomenti: