Fiat Chrysler chiede di riaprire il processo in USA per la morte di Remington “Remi” Walden

Fiat Chrysler negli Stati Uniti ha chiesto nelle scorse ore un nuovo processo per quanto concerne la morte di Remingoton "Remi" Walden.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Fiat Chrysler Automobiles

Fiat Chrysler negli Stati Uniti ha chiesto nelle scorse ore un nuovo processo per quanto concerne la morte di Remingoton “Remi” Walden, che perse la vita nel 2012 mentre si trovava a bordo di una Jeep Grand Cherokee che colpita da un’altra auto da dietro andò completamente in fiamme. Il serbatoio dell’auto era stato montato dietro l’asse posteriore, lasciandolo vulnerabile nel caso di un incidente da dietro. I genitori del bambino morto a soli 4 anni hanno citato in giudizio il gruppo italo americano, sostenendo che la causa della morte del proprio congiunto fosse proprio la posizione del serbatoio di carburante.

Fiat Chrysler negli Stati Uniti ha chiesto nelle scorse ore un nuovo processo per quanto concerne la morte di Remingoton “Remi” Walden

La famiglia della vittima ottenne negli scorsi anni un risarcimento record di 40 milioni di dollari. L’azienda, allora chiamata Chrysler Group, ha dichiarato che l’incidente è stato causato da un autocarro che ha colpito la Jeep ad alta velocità. Fiat Chrysler ha anche confermato che il serbatoio della sua Jeep fosse conforme agli standard federali di sicurezza e che dunque non rappresentasse un pericolo per la sicurezza dei passeggeri. Una giuria nel 2015 ha assegnato 150 milioni di dollari alla famiglia di Remi: 120 milioni di dollari per la morte del bambino e 30 milioni di dollari per danni morali alla famiglia. 

Fiat Chrysler, successivamente, è riuscita a trovare un accordo con i genitori della vittima sulla base del pagamento di 40 milioni di dollari. Adesso però il gruppo italo americano vuole riaprire la questione e chiede o un nuovo processo oppure una riduzione del risarcimento da pagare. La richiesta è stata effettuata da FCA alla Corte Suprema della Georgia, che ha ascoltato le richieste martedì in una sessione speciale. Vedremo dunque cosa deciderà la Corte Suprema su questo caso che ormai tiene banco negli Stati Uniti da diversi anni.

Leggi anche: Alfa Romeo, Fiat e Lancia grandi protagoniste ad “Auto e Moto d’Epoca 2017”

 

FCA

FCA: negli Stati Uniti continua a tenere banco il caso relativo alla morte del piccolo Remington “Remi” Walden, nuovo ricorso da parte del gruppo italo americano

 

Leggi anche: Fiat Chrysler negli USA presenta denuncia contro società di spedizione marittime che avrebbero fatto cartello

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler