Fiat Chrysler Cassino: torna la cassa integrazione

Fiat Chrysler Cassino: cassa integrazione ordinaria per 10 giorni tra ottobre e novembre per i 4 mila dipendenti.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Alfa Romeo Cassino

Per 10 giorni a cavallo tra ottobre e novembre torna la cassa integrazione nello stabilimento Fiat Chrysler Cassino. Il provvedimento riguarderà tutti i dipendenti dello stabilimento che sono esattamente 4069. Il fermo produttivo partirà dal 25 ottobre prossimo e durerà fino al 3 novembre. Questo stop si è reso necessario a causa del calo della domanda per le auto che vengono prodotte nello stabilimento e cioè Alfa Romeo Stelvio, Giulia e Giulietta. I sindacati non hanno preso bene la notizia trapelata nelle scorse ore. Monta la preoccupazione per il futuro dello stabilimento ed in particolare per gli interinali che vi lavorano che a questo punto potrebbero non vedersi rinnovato il contratto.

Fiat Chrysler Cassino: cassa integrazione ordinaria per 10 giorni tra ottobre e novembre per i 4 mila dipendenti

Michele De Palma, segretario nazionale Fiom-Cgil chiede un incontro con i vertici della società alla presenza del Ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio. L’incontro viene auspicato dal sindacato non solo per parlare della situazione che riguarda lo stabilimento Fiat Chrysler di Cassino ma più in generale per  discutere della situazione di tutti gli stabilimenti italiani del gruppo FCA che non godono di ottima salute.

Ciò è dimostrato dal sempre maggiore ricorso agli ammortizzatori sociali che in questi impianti viene fatto sistematicamente ormai da qualche anno a questa parte. Questo sarà uno dei nodi principali che dovrà affrontare il nuovo responsabile dell’Area EMEA per Fiat Chrysler Automobiles che molto probabilmente sarà Pietro Gorlier attuale numero uno di Mopar e Magneti Marelli.

Leggi anche: Fiat Chrysler Automobiles: nelle prossime ore Pietro Gorlier sarà nominato nuovo numero uno Emea

Alfa Romeo Giulia

Fiat Chrysler Cassino: cassa integrazione ordinaria per 10 giorni tra ottobre e novembre per i circa 4 mila dipendenti dello stabilimento

Leggi anche: Fiat Punto addio: nei giorni scorsi prodotto l’ultimo esemplare, i lavoratori di Fiat Chrysler Automobiles immortalano l’evento

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler