Fiat Chrysler Cassino: Cassa Integrazione anche a giugno per lo stabilimento

Fiat Chrysler Cassino: stop alla produzione nei giorni 3-4-10-14 e 17 giugno, a causa del calo della domanda per Giulia, Giulietta e Stelvio

di , pubblicato il
Alfa Romeo Stelvio Cassino

Lo stabilimento Fiat Chrysler di Cassino non sta vivendo un 2019 particolarmente brillante come dimostrano i continui ricorsi alla cassa integrazione da parte del gruppo italo americano per il suo sito produttivo di Piedimonte San Germano. Nelle scorse ore è stato infatti comunicato lo stop alla produzione di tutti e 3 i veicoli di Alfa Romeo che vengono prodotti in quella fabbrica a giugno. Esattamente le giornate interessate dal fermo produttivo saranno il 3-4-10-14 e il 17 giugno.

Fiat Chrysler Cassino: stop alla produzione nei giorni 3-4-10-14 e 17 giugno, a causa del calo della domanda per Giulia, Giulietta e Stelvio

Questo stop alla produzione di Alfa Romeo Giulia, Giulietta e Stelvio nello stabilimento Fiat Chrysler Automobiles di Cassino segue quelli già avvenuti nei mesi scorsi. Ricordiamo il maxi stop avvenuto a cavallo delle feste natalizie e quelli che poi si sono susseguiti a febbraio, marzo, aprile e maggio. Il calo della domanda dei veicoli di Alfa Romeo unita al fatto che per il momento non sono previste novità importanti per lo stabilimento fanno pensare che purtroppo le cose continueranno così per tutto il 2019 e gran parte del 2020. Alla fine del prossimo anno però è previsto l’inizio della produzione delle versioni ibride di Giulia e Stelvio. Nel 2021 invece dovrebbe arrivare il nuovo suv di Maserati.

Questi nuovi modelli dovrebbero garantire nuova vitalità alla produzione della fabbrica di FCA.

Leggi anche: Fiat Chrysler pagherà fino a 3.075 dollari ai clienti di Jeep e Ram per il dieselgate

Alfa Romeo Cassino

Fiat Chrysler Cassino: stop alla produzione nei giorni 3-4-10-14 e 17 giugno, a causa del calo della domanda per Giulia, Giulietta e Stelvio

Leggi anche: Alfa Romeo Stelvio e Giulia: si interrompe la produzione a Cassino

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: