Fiat Chrysler: brutto calo delle vendite negli USA ad aprile

Negli Stati Uniti ad aprile 2017 molto male Fiat Chrysler Automobiles che accusa un brutto calo nelle vendite, si salvano Maserati, Alfa Romeo e Ram

di Andrea Senatore, pubblicato il
Fiat Chrysler

Ad aprile 2017 abbiamo assistito ad un brutto calo nelle vendite per il gruppo italo americano Fiat Chrysler Automobiles. La società guidata dall’amministratore delegato Sergio Marchionne fa registrare una frenata nel numero delle immatricolazioni con un poco lusinghiero -7 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Sono state infatti 177 mila le unità immatricolate da FCA negli Stati Uniti ad aprile 2017 contro le 190 mila dello stesso mese del 2016. 

 

Fiat Chrysler brutto calo negli USA ad aprile e anche nel primo quadrimestre

 

Se si guarda i primi 4 mesi del 2017 le cose non sembrano migliora per Fiat Chrysler Automobiles. Negli Stati Uniti infatti il primo quadrimestre si chiude con un calo dell’8 per cento, con le immatricolazioni che infatti sono passate da 750 mila dello scorso anno a 691 mila. Negli Stati Uniti gli unici brand che riescono ad incrementare le proprie vendite sono Ram e Alfa Romeo. La prima sfrutta il boom di Suv e Pick Up che sta avvenendo negli USA, la seconda il lancio della nuova berlina Alfa Romeo Giulia. 

 

Cresce anche Maserati, molto male tutte le altre marche di Fiat Chrysler: Jeep (-17 per cento), Chrysler e Dodge (-3% per i due marchi) e Fiat (-18 per cento nel mese e -13% da inizio anno).  Ovviamente questa notizia raffredda gli entusiasmi degli investitori in USA ed infatti il titolo di FCA viene dato in calo.

 

Leggi anche: Alfa Romeo: il nuovo corso giova anche al porto di Civitavecchia

 

Fiat Chrysler Automobiles

Fiat Chrysler Automobiles: male le vendite in USA ad Aprile 2017 ed in generale nel primo quadrimestre

 

Leggi anche: Ferrari: importanti chiarimenti di Sergio Marchionne sul futuro V12

 

Si spera in un pronto recupero in  Nord America per Fiat Chrysler che comunque in Europa invece continua a difendersi bene crescendo spesso e volentieri più del mercato nel suo insieme come dimostrano anche gli ultimi dati provenienti da alcuni importanti paesi.

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo, FIAT Chrysler