Fiat chiude in bellezza la sua esperienza in Russia

Fiat chiude in bellezza la sua esperienza in Russia, a maggio 2017 vendite in crescita per il brand di Torino che abbandona la Russia per le scarse vendite.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Fiat

Vi abbiamo annunciato nei mesi scorsi l’intenzione di Fiat di mettere fine alla propria esperienza nel mercato russo a causa delle vendite molte basse dovute, tra le altre cose, a tasse molto elevate per le vetture importate. Oggi, però, vi segnaliamo che il mese di maggio 2017, ultimo mese di vendita per Fiat 500, l’ultimo veicolo ancora venduto in Russia dal brand di Torino, è stato molto positivo. Basti pensare che le consegne a maggio per la principale casa automobilistica italiana sono state pari a 622 unità, in crescita del 17,8 per cento su base annua, secondo i dati WardsAuto.

Fiat a maggio in Russia cresce mentre Jeep e Chrysler calano

 Al contrario, le vendite di Jeep sono scese del 21,2% a 827 unità. Le vendite di Fiat, tuttavia, sono diminuite del 53,1 percento nel 2016 a 2.159 unità dopo la riduzione del 43,2 per cento avvenuta nel 2015. Jeep è andata peggio, con un calo del 38,3% nel 2016 a 1,269 unità dopo un crollo del 75,0 per cento nel 2015. Fiat ha superato Jeep ogni anno dal 2012 al 2016. L’unica eccezione è stata rappresentata dall’anno 2014, quando Jeep ha registrato 8.221 vendite e Fiat 8.102.

Un portavoce di Denis Manturov, ministro dell’Industria e del Commercio della Russia, attribuisce le difficoltà di FCA nel Paese al modo in cui il gruppo italo americano di Sergio Marchionne opera in Europa. La quota attuale di FCA sul mercato russo è dello 0,2 per cento, ma il produttore di automobili spera che le vendite di Jeep e Chrysler, unici due brand confermati in Russia, possano salire mentre l’economia del paese continua a migliorare e il potere d’acquisto dei consumatori cresce.

Leggi anche: Jaguar XE SVR: continuano i collaudi per la rivale di BMW M3, Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio e Mercedes-AMG C63

 

Fiat 500

Fiat 500: a maggio 2017 crescono le sue vendite in Russia, nonostante ciò però il brand di Torino ha deciso di uscire di scena dal mercato russo per via delle scarse vendite

 

Leggi anche: Alfa Romeo Stelvio Vs Audi Q5: ecco chi ha vinto la sfida secondo Auto Zeitung

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler