Fiat 500X: accordo tra Italia e Germania sul crossover

E' stato reso noto dalla Commissione Europea che Italia e Germania hanno trovato un accordo su Fiat 500X, il crossover era stato al centro di polemiche

di Andrea Senatore, pubblicato il
Fiat 500X

E’ stato reso noto dalla Commissione Europea che Italia e Germania hanno trovato un accordo su Fiat 500X. Il crossover italiano era stato al centro di un proprio dieselgate a seguito dei controlli resi noti dal Ministro dei Trasporti tedesco negli scorsi mesi, secondo cui il crossover, prodotto a Melfi nello stabilimento Fiat Chrysler Automobiles, non era conferme alle regole sui livelli di emissione per quanto concerne la versione con motore diesel.

 

Ovviamente la Commissione Europea che ha reso noto l’accordo in veste di mediatore ha anche detto che si riserva di controllare che nell’accordo tra i due paesi vi sia il rispetto delle normative europee. La polemica che era sorta tra i due importanti paesi dell’UE riguardava le intenzioni dell’Italia sulle vetture del gruppo guidato da Sergio Marchionne che in taluni casi, come ad esempio in quello di Fiat 500X diesel violavano le leggi sulle emissioni secondo quanto osservato dai tecnici tedeschi.

 

 

Tra l’altro proprio nel giorno in cui la Commissione Europea annuncia l’intesa trovata tra Italia e Germania per quanto riguarda Fiat 500X, dalla Germania arriva un’altra tegola al gruppo Volkswagen con le perquisizioni a cui è stata sottoposta questa mattina la sede di Audi a Ingolstadt. Segnale che l’incubo dieselgate per il gruppo di Wolfsburg è ancora lontano dal concludersi.

 

Leggi anche: Fiat Fullback Cross, serie speciale e molto esclusiva del Pick Up

 

Fiat 500X S-Design

Fiat 500X S-Design

 

Leggi anche: Fiat, Alfa Romeo e Lancia protagoniste negli USA ad un’asta milionaria

 

Dal canto suo Fiat Chrysler Automobiles si augura di aver risolto i suoi problemi con la Germania avendo trovato questa intesa sul crossover Fiat 500X diesel. Questo in attesa di chiudere nel migliore dei modi anche la questione concernente le accuse piovute negli Stati Uniti da parte dell’EPA. Anche in quel caso il numero uno di FCA, Sergio Marchionne, è abbastanza ottimista sul chiudere la vicenda con al massimo un piccolo esborso economico.

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler, Volkswagen

Leave a Reply