Fiat 124 Spider non sarà più venduta nel Regno Unito

Sparisce dalla gamma del brand di Torino nel Regno Unito Fiat 124 Spider

di Andrea Senatore, pubblicato il
Fiat 124 Spider S-Design

A due anni dal suo arrivo sul mercato nel Regno Unito esce di scena Fiat 124 Spider. Il gruppo Fiat Chrysler Automobiles infatti ha tolto dalla gamma del brand di Torino, per quanto concerne il mercato inglese, la Spider a due posti. Al momento nessuna notizia ufficiale è stata data sul motivo di tale decisione e soprattutto se si tratta di un qualcosa di definitivo. Conosciuta anche come Tipo 348, la sorellastra della Mazda MX5-Miata con cui condivide la stessa piattaforma non sarà più presente dunque nelle concessionarie britanniche.

Sparisce dalla gamma del brand di Torino nel Regno Unito Fiat 124 Spider

Nessuna spiegazione è stata data, ma la spiegazione più razionale è che la decisione sia stata presa a causa di un forte calo della domanda. Negli Stati Uniti, nel 2018 sono stati venduti appena 3.515 esemplari. In Europa invece i numeri dovrebbero essere doppi.

Tra l’altro il caso del Regno Unito potrebbe anche non essere isolato. Infatti in altri mercati europei come la Germania, i configuratori hanno l’avvertimento che “Fiat 124 Spider è disponibile solo temporaneamente in quantità limitate e con determinate configurazioni. ”

Secondo i soliti bene informati, un altro motivo che avrebbe spinto Fiat a ritirare il veicolo dal mercato è il fatto che questo modello dispone di motore  da 1.4 litri MultiAir. Si tratta di un propulsore il cui adeguamento agli standard Euro 6d-TEMP è alquanto costoso. Ricordiamo infine che continua ad essere venduta nel Regno Unito la versione Abarth della 124 Spider.

Leggi anche: Fiat Chrysler: nel 2019 la crisi delle vendite in USA potrebbe creare qualche problema

Fiat 124 Spider Lusso

Fiat 124 Spider non sarà più venduto nel Regno Unito, dopo 2 anni la spider esce di scena nel mercato inglese

Leggi anche: Fiat 500 elettrica: tra pochi giorni al via i lavori di ristrutturazione di Mirafiori

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler