Ferrari Testarossa Spider: l’unico modello ‘ufficiale’ della storia viene messo all’asta

Ferrari Testarossa Spider esemplare unico nato per omaggiare i 20 anni di Gianni Agnelli alla guida di Fiat viene ora messo all'asta.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Ferrari Testarossa Spider

Ferrari Testarossa Spider, esemplare unico che il marchio automobilistico del cavallino rampante fabbricò per onorare Gianni Agnelli per i suoi 20 anni al comando di Fiat, viene ora messo all’asta. Per la verità ci sono diverse unità di Testarossa Spider in giro per il mondo, ma solo questo modello è stato ufficialmente prodotto da Ferrari.

Questa unità, venduta all’asta da Artcurial, ha già cambiato mani nel 2016 ed ha raggiunto la cifra record di 1,21 milioni di euro.Ferrari Testarossa Spider è stata realizzata nel 1986, quando Gianni Agnelli festeggiò i suoi primi 20 anni al comando del primo gruppo automobilistico italiano.

Agnelli oltre ad essere il numero uno di Fiat, del resto era anche molto appassionato di automobili e Testarossa Spider era uno dei suoi modelli preferiti. Questo esemplare dunque è stato creato in base alle specifiche di Gianni Agnelli ed è stato dipinto in un colore argento molto raro per una Ferrari ma che ha la sua spiegazione.

Infatti oltre ad essere uno dei colori preferiti dall’avvocato, il colore argento ha come simbolo nella tavola periodica degli elementi “AG”, che sono le iniziali capovolte di Gianni Agnelli.

Ferrari Testarossa Spider esemplare unico nato per omaggiare i 20 anni di Gianni Agnelli alla guida di Fiat viene ora messo all’asta

Questa Spider comunque è molto più di una semplice Testarossa senza tetto. Infatti  sono stati necessari ben quattro mesi di lavoro per ottenere il risultato finale. La sua produzione è iniziata il 27 febbraio 1986 ed è terminata il 16 giugno dello stesso anno.

Durante quei quattro mesi, gli ingegneri hanno messo grande impegno per aumentare la rigidità dell’intera struttura della vettura, eseguendo, tra l’altro, rinforzi sul pavimento e un arco elettrico per sostenere la cappa. Il coperchio posteriore del motore si caratterizza per un design unico, creato appositamente per la Ferrari Testarossa Spider di Agnelli.

Il motore di questa vettura è lo stesso della versione “ordinaria” e cioè il 12 cilindri cinque litri e 390 cavalli dell’originale Testarossa, ma essa a differenza del modello normale fornisce un cambio manuale molto speciale e ingegnoso a cinque rapporti.

Questo cambio funziona come una normale trasmissione manuale, ma premendo un pulsante, la frizione si ritrae e inizia a lavorare automaticamente. Soluzione che è stata sviluppata a causa di un incidente che ha comportato un infortunio alla gamba sinistra di Agnelli e che, grazie a questa modifica, ha permesso al capo Fiat di poter guidare l’auto senza sforzare la gamba.

Esemplare unico su ben 7.177 unità prodotte dal 1984

 

Questa dunque è indubbiamente una Testarossa unica nel mondo , anche se notevolmente più lenta dei suoi “fratelli” coupé, a causa dell’aumento di peso a dovuto ai rinforzi strutturali. Ricordiamo infine che Ferrari presentò Ferrari Testarossa al Salone dell’auto di Parigi del 1984, una macchina che divenne un’icona della casa automobilistica del Cavallino rampante fin dall’inizio. Oggi, Testarossa è una vettura cult nel mondo dei motori. Di questo modello in totale furono realizzate ben 7.177 unità. 

 

Leggi anche: Ferrari Portofino: debutta fuori dall’Europa al Dubai International Motor Show

 

Ferrari Testarossa Spider

Ferrari Testarossa Spider esemplare unico nato per omaggiare i 20 anni di Gianni Agnelli alla guida di Fiat viene ora messo all’asta

 

Leggi anche: Ferrari consegna 2.046 vetture nel terzo trimestre, un incremento del 3,4%

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Ferrari

I commenti sono chiusi.