Ferrari Purosangue: ecco le ultime novità sul suv

Nel 2022 assisteremo al debutto del primo suv nella storia del cavallino rampante: Ferrari Purosangue

di , pubblicato il
Nel 2022 assisteremo al debutto del primo suv nella storia del cavallino rampante: Ferrari Purosangue

Ferrari Purosangue sarà il nome del primo suv nella storia della casa automobilistica del cavallino rampante. I tecnici e gli ingegneri di Ferrari stanno già lavorando allo sviluppo di questo nuovo modello che a quanto pare farà il suo debutto nel corso del 2022. Si tratterà di un veicolo che non assomiglierà a nessun altra vettura presente attualmente sul mercato. Di questo Suv ha parlato nelle scorse ore il direttore tecnico della società di Maranello, Michael Leiters. Il dirigente ha dichiarato: “Sono convinto di questa vettura e del suo concetto tecnico. Penso che abbiamo trovato un concetto e un pacchetto che è da un lato un vero SUV e convincerà i clienti di SUV ad acquistarlo, ma dall’altro lato c’è un’enorme differenziazione rispetto ai SUV esistenti.

Nel 2022 assisteremo al debutto del primo suv nella storia del cavallino rampante: Ferrari Purosangue

Ferrari Purosangue a differenza dei suoi rivali, che condividono la propria struttura con altri modelli presenti nel proprio gruppo automobilistico, nascerà su una piattaforma realizzata appositamente.  “La sfida è aprire un nuovo segmento per la Ferrari”, ha dichiarato Leiters. “Abbiamo sempre un posizionamento molto, molto chiaro. Aiuta a sviluppare automobili in un certo modo mirato e a decidere facilmente determinati compromessi. La decisione di compromesso è totalmente diversa per noi qui. Avremo sfide ingegneristiche totalmente nuove. ”

Per il momento non sono state rivelate specifiche tecniche del futuro modello. Tuttavia sappiamo che il design del SUV è stato già deciso e l’auto impiegherà l’architettura scalabile con motore anteriore-centrale, una delle due strutture altamente flessibili che saranno alla base della gamma futura della Ferrari. Ferrari Purosangue dunque sarà in grado di ospitare motori V6, V8 e V12, con o senza assistenza ibrida e con cambio automatico a doppia frizione transaxle, trazione posteriore o integrale. Il Suv dovrebbe assumere la forma di una quattro posti con una lunghezza di circa cinque metri e la sua elevata altezza da terra è probabilmente raggiunta attraverso sospensioni regolabili in altezza e un sistema anti-rollio per consentire un’impressionante dinamica su strada e qualche abilità fuoristrada.

Anche la tecnologia ibrida plug-in è destinata a crescere man mano che la pressione per ridurre le emissioni aumenterà, con il gruppo propulsore derivato da quello della nuova SF90 Stradale. Tutti i modelli Ferrari GT, incluso il SUV, avranno un layout interno completamente nuovo basato su quello che viene definito come un approccio “occhi sulla strada, mani sulla strada”. Tra le caratteristiche ci saranno un nuovo design del volante, un nuovo infotainment, un display head-up, nuovi strumenti, nuovi modi di utilizzare i comandi della cabina e intrattenimento sui sedili posteriori. Leiters ha anche detto che la sua azienda ha dovuto affrontare numerose sfide ingegneristiche per sviluppare il suo primo SUV.

Il responsabile del design Flavio Manzoni ha affermato che i progettisti hanno lavorato fin dall’inizio con l’ingegneria per garantire proporzioni ottimali per quello che è destinato a essere un modello controverso per il marchio. “Inizi a definire il design dell’auto nei primi passi”, ha detto. “In quella fase decisiva lavoriamo con gli ingegneri. Possiamo determinare le proporzioni e le dimensioni per avere un’ottima base su cui lavorare. Questo vale anche per il SUV. Molti SUV sono derivati ​​di altre auto. I progettisti hanno molti vincoli dovuti alla base tecnica. Nel caso di Ferrari Purosangue, invece non vi è stato alcun compromesso”.

Leggi anche: Ferrari manterrà la produzione al di sotto della domanda per salvaguardarne lo stato

Ferrari Purosangue

Ferrari Purosangue

Leggi anche: Formula 1 GP Belgio, la Ferrari getta le basi per la prossima stagione

Argomenti: