Ferrari in Indycar ma solo se non si trova l’accordo in Formula 1

Ferrari: la possibile partecipazione in futuro alla Indycar stuzzica la fantasia ma ciò accadrebbe solo nel caso di mancato accordo con Liberty Media in Formula 1.

di , pubblicato il
Ferrari Formula 1

L’approdo di Ferrari in Indycar è qualcosa più di una semplice suggestione. Le parole di Sergio Marchionne al Salone dell’auto di Ginevra 2018 hanno fatto nuovamente tornare in auge questa possibilità. Il numero uno della casa automobilistica del cavallino rampante non ha escluso che in futuro la scuderia possa decidere di cimentarsi in una sfida suggestiva come quella di correre la 500 Miglia di Indianapolis. Marchionne ha detto che la sua società ha sicuramente la tradizione per poter competere degnamente in questa celebre corsa e un pensiero sicuramente lo sta facendo.

Ferrari: la possibile partecipazione in futuro alla Indycar stuzzica la fantasia ma ciò accadrebbe solo nel caso di addio Formula 1

Ferrari comunque potrebbe approdare in Indycar solo ed esclusivamente se le trattative con Liberty Media per le modifiche ai regolamenti di Formula 1 dal 2020 non andassero a buon fine. Sergio Marchionne nelle scorse settimane ha attaccato duramente i padroni della Formula 1. Il Ceo di FCA ha detto chiaramente che le nuove regole finirebbero per alterare quella che è la storia e la tradizione della F1. A quel punto secondo Marchionne per la sua scuderia non avrebbe più alcun senso continuare a prendere parte al campionato.

Già nel 1986 il cavallino rampante era stato vicino ad approdare in Formula Cart

Se davvero Ferrari decidesse di abbandonare la Formula 1, probabilmente punterebbe a creare un nuovo campionato. Ciò avverrebbe insieme alle altre scuderie che non sono d’accordo con i cambiamenti imposti di Liberty Media. Ma l’idea di rimpiazzare la F1 prendendo parte alla Indycar non è assolutamente da scartare. Tra l’altro questa situazione avrebbe anche un precedente. Già nel 1986 Enzo Ferrari decise di costruire una monoposto per la Formula Cart. Questo avvenne a causa di alcuni dissidi con la Federazione internazionale. Quella vettura non corse mai in quel campionato ma fu uno strumento politico formidabile. Essa infatti servì per trovare un accordo e garantire la permanenza del cavallino rampante in Formula 1. 

Leggi anche: Ferrari SF71H e Mercedes W09: facciamo un confronto tra le due monoposto di Formula 1

Ferrari

Ferrari: la possibile partecipazione in futuro alla Indycar stuzzica la fantasia ma ciò accadrebbe solo nel caso di mancato accordo con Liberty Media in Formula 1

Leggi anche: Ferrari: la nuova monoposto di Formula 1 sarà svelata il 22 febbraio alle ore 15

.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: