“Ferrari imbroglia e la FIA lo sa” – I rivali chiedono il controllo dei motori

"Diversi" concorrenti della Ferrari avrebbero chiesto alla FIA di esaminare la legalità dei motori del team italiano

di , pubblicato il
Formula 1 Ferrari

“Diversi” concorrenti della Ferrari avrebbero chiesto alla FIA di esaminare la legalità dei motori del team italiano. Dopo l’ultimo aggiornamento della monoposto della scuderia di Maranello, il capo del team Mercedes Toto Wolff ha dichiarato che la potenza prodotta dalla centralina realizzata dal team del cavallino rampante  è “assurda”. “Diversi team hanno chiesto alla FIA di verificare che l’unità di potenza sia legale”, ha riferito Auto Bild della Germania. La squadra italiana, da quando la Formula 1 è tornata dalla pausa estiva, ha ottenuto 3 vittorie e ben 5 pole position su 5 Gran Premi disputati.

“Diversi” concorrenti della Ferrari avrebbero chiesto alla FIA di esaminare la legalità dei motori del team italiano

Un concorrente della Ferrari senza nome viene citato dicendo: “L’assurdo vantaggio è impossibile da ottenere legalmente, perché la tecnologia è già molto ben sviluppata. La Ferrari tradisce e la FIA lo sa. Ma non importa, perché sarebbe uno scandalo enorme.” Vedremo dunque se la FIA indagherà sulla questione o se queste accuse si riveleranno del tutto infondate. Da Maranello sono tranquilli  e affermano che lo sviluppo delle loro monoposto effettuato negli ultimi mesi sia perfettamente legale.

Leggi anche: Toto Wolff: Mercedes deve trovare soluzioni per colmare il divario di potenza con la Ferrari

Formula 1: “Diversi” concorrenti della Ferrari avrebbero chiesto alla FIA di esaminare la legalità dei motori del team italiano

Leggi anche: Ferrari afferma di non avere un grande vantaggio sul motore in F1 rispetto alla Mercedes

Argomenti: