FCA: tangenti per lavorare nell’indotto? le parole del Vescovo di Melfi

FCA: secondo il vescovo di Melfi, Monsignor Todisco, in alcune aziende dell'indotto i giovami neo assunti avrebbero pagato tangenti per ottenere il lavoro

di Andrea Senatore, pubblicato il
FCA

Nelle scorse ore hanno fatto molto rumore le parole del Vescovo di Melfi, monsignor Gianfranco Todisco, il quale ha dichiarato che in taluni casi per poter lavorare in una delle aziende che prosperano nell’indotto di FCA spesso i giovani sono tenuti a pagare tangenti. Ovviamente queste dichiarazioni hanno fatto molto rumore e sollevato numerose polemiche. Il Vescovo  che sta per lasciare la diocesi, per trasferirsi come missionario in Honduras con tanto di permesso del Papa, non è nuovo a simili dichiarazioni.

 

Tangenti per lavorare nell’indotto di FCA a Melfi? le parole del Vescovo

 

In passato Monsignor Todisco aveva anche scritto al numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, l’amministratore delegato Sergio Marchionne per chiedergli di non far lavorare la domenica i dipendenti dello stabilimento FCA di Melfi. Secondo il vescovo, una persona di sua conoscenza, probabilmente un sacerdote, gli avrebbe comunicato che un ragazzo avrebbe pagato circa 5 mila euro a una persona che sarebbe vicina ai sindacati per ottenere un posto di lavoro. Questo episodio tra l’altro non sarebbe nemmeno un caso isolato.

 

FCA dunque sarebbe totalmente estranea dai fatti. Per quanto riguarda i sindacati, chiamati in causa dal Vescovo, la reazione non si è fatta attendere. Cgil, Cisl e Ugl hanno chiesto a chi di dovere di parlare in maniera da appurare eventuali responsabilità penali. Inoltre sempre i maggiori sindacati hanno annunciato di volersi molto probabilmente costituire parte civile “a tutela della reputazione” delle proprie organizzazioni, qualora dovessero emergere responsabilità di qualcuno.

 

Leggi anche: FCA con Leasys in Spagna entro il 2020 obiettivo 50 mila contratti

 

Fiat Chrysler

Fiat Chrysler

 

Leggi anche: Fiat Tipo, 500X, Alfa Romeo Giulietta e Jeep Renegade: così Fiat Chrysler ha conquistato il segmento C

 

A Melfi nello stabilimento FCA vengono prodotte attualmente Jeep Renegade, Fiat 500X e Fiat Punto. A proposito  di Jeep Renegade, segnaliamo i numeri da record per il crossover prodotto a Melfi.  Vedremo dunque questo spinoso caso lanciato dal Vescovo della cittadina quali  sviluppi avrà.

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler