FCA Serbia: diminuiscono le esportazioni tra gennaio e aprile 2018

Fca Serbia: diminuiscono le esportazioni nel primo quadrimestre del 2018 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Fiat Chrysler Automobiles Serbia

Tra il mese di gennaio e quello di aprile 2018 le esportazioni di FCA Serbia sono diminuite. La joint venture formata dal gruppo Fiat Chrysler Automobiles e dal governo serbo, ha visto diminuire le proprie esportazione in misura del 20,6 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Questo si evince  dai dati ufficiali resi noti dal ministero delle finanze del paese serbo. Le esportazioni del primo quadrimestre del 2018 di FCA Serbia ammontano adesso a 303,3 milioni di euro. Nonostante il calo, la divisione serba del gruppo italo americano guidato dal numero uno Sergio Marchionne è stato il maggiore esportatore della Serbia tra gennaio e aprile 2018, seguito dal gruppo HBIS Serbia, l’unità serba della multinazionale dell’acciaio cinese HBIS.

Fca Serbia: diminuiscono le esportazioni nel primo quadrimestre del 2018 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno

Ricordiamo che FCA Serbia produce nello stabilimento di Kragujevac la nuova Fiat 500L. La vettura nello scorso mese di febbraio è arrivata ad essere prodotta in 500 mila esemplari. Lo stabilimento è stato inaugurato nel mese di aprile 2012 dopo tre anni di lavori e un miliardo di euro di investimento. Nonostante alcune voci che volevano lo spostamento della produzione di questo veicolo in Polonia, anche nei prossimi anni il sodalizio tra il gruppo italo americano di Sergio Marchionne e il governo serbo dovrebbe continuare.

Leggi anche: Fiat, Alfa Romeo e Jeep presto presenteranno la nuova famiglia di motori turbo GSE Firefly

Fca Serbia

Fca Serbia: diminuiscono le esportazioni nel primo quadrimestre del 2018 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno

Leggi anche: Alfa Romeo, Fiat, Jeep e Maserati: tante promesse mancate nel piano industriale 2014/2018 di FCA

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler