FCA: ecco i piani su Alfa Romeo, Jeep, Fiat e Maserati secondo Olivier Francois

Olivier Francois, responsabile globale del marchio FCA e del marketing fa il punto della situazione sui principali brand del gruppo

di Andrea Senatore, pubblicato il
FCA

Il futuro prossimo di FCA sarà ricco di novità e trasformazioni per quanto riguarda tutti i brand che fanno parte del gruppo italo americano guidato dal numero uno Sergio Marchionne. Olivier Francois, responsabile globale del marchio Fiat e del marketing parlando alla stampa fa il punto della situazione. L’importante dirigente di FCA afferma che quello che conta per il futuro prossimo dell’azienda è che ogni brand abbia una propria missione e un proprio ruolo.

 

L’identità dei singoli brand diventa fondamentale per la crescita di FCA nel mondo dei motori per quanto riguarda i prossimi anni e infatti importante che i marchi non si facciano concorrenza tra di loro. Partendo da Jeep, Olivier Francois è sicuro che nei prossimi anni il marchio americano di Fiat Chrysler Automobiles sarà ancora protagonista della scena mondiale grazie all’arrivo sul mercato di nuovi modelli. Si tratterà di Suv, crossover e anche Pick Up ma questi ultimi principalmente per il mercato degli Stati Uniti. 

 

Per quanto riguarda Alfa Romeo, dopo lo sbarco sul mercato della berlina Alfa Romeo Giulia e del Suv Alfa Romeo Stelvio tocca adesso ad una nuova berlina di segmento E, due Suv, uno più grande e uno più piccolo di Stelvio e una versione sportiva di Giulia. Il progetto comunque è in divenire e questo significa che potrebbero anche esserci sorprese. L’obiettivo comunque rimane quello delle 400 mila immatricolazioni annue entro il 2020.

 

Leggi anche: Alfa Romeo Alfetta 2018: pronta a sfidare Mercedes Classe E, BMW Serie 5 e Audi A6

 

FCA

FCA: ecco i piani per il futuro prossimo illustrati da Olivier Francois

 

Leggi anche: Jeep Compass e Maserati Levante: modelli essenziali per il futuro di FCA

 

Per quanto riguarda invece Fiat, nei prossimi anni grande spazio verrà dato alle future generazioni di Fiat 500, Panda e 500L, mentre Punto non troverà più spazio nella gamma della principale casa automobilistica italiana. Sempre più modelli di Fiat saranno prodotti all’estero e non più in Italia dove verrà lasciato spazio alla produzione di vetture premium.

 

Infine per quanto riguarda Maserati, le nuove generazioni delle Granturismo, saranno prodotte non più a Modena ma a Torino, le berline subiranno aggiornamenti e verranno arricchite con equipaggiamenti in linea con le tecnologie attuali. Sempre più spazio ai Suv dopo il successo di Maserati Levante. 

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo, FIAT Chrysler, Jeep, Maserati

I commenti sono chiusi.