FCA: nuove pesanti accuse dagli Stati Uniti

FCA: il gruppo italo americano di Sergio Marchionne sarebbe finito di nuovo nel mirino dell'FBI per presunta corruzione nelle trattative con i sindacati.

di Andrea Senatore, pubblicato il
FCA

Dagli Stati Uniti arrivano nuove pesanti accuse per FCA. Il gruppo italo americano, guidato dal numero uno Sergio Marchionne, secondo le ultime informazioni arrivate, è sotto indagine per la corruzione di alcuni sindacalisti dell’United Automobile Workers da parte di un suo dirigente per ottenere nelle sue fabbriche un costo del lavoro meno oneroso. Su questo presunto scandalo starebbe indagando addirittura l’FBI. Se l’accusa fosse confermata si tratterebbe di una nuova tegola sull’azienda del Presidente John Elkann negli Stati Uniti.

FCA: l’FBI indaga sulla presunta corruzione di alcuni rappresentanti dei sindacati

Sulla vicenda in questione si sarebbe espresso pure il capo dell’FBI di Detroit, David P. Gelios, il quale ha parlato molto chiaramente di  “una preoccupante collaborazione criminale” tra i funzionari di alto livello di FCA e alcuni rappresentanti del sindacato Uaw. Fiat Chrysler Automobiles era già sotto indagine dell’FBI per le presunte violazioni dei livelli di emissioni di oltre 100 mila veicoli diesel scoperta dall’EPA. 

Sergio Marchionne in persona, vista la gravità delle accuse, è voluto intervenire nella vicenda con un’email con la quale il numero uno di FCA ha voluto chiarire che l’azienda è del tutto estranea alla questione e che si tratta di un atto illegale messo in atto da alcuni dirigenti per il proprio arricchimento personale con la sua società totalmente all’oscuro. Marchionne pare intenzionato a portare in tribunale Alphons Iacobelli e Monica Morgan moglie del sindacalista, adesso deceduto, due dei personaggi coinvolti in questa vicenda.

Le somme distratte ammonterebbero a quasi 1,2 milioni di dollari. Vedremo, dunque, cosa emergerà dalle indagini dell’FBI e se davvero, così come afferma il numero uno di FCA, il gruppo italo americano sia totalmente all’oscuro della vicenda e come tale dunque parte lesa.

Leggi anche: Fiat Chrysler: bufera sull’ex dirigente che viveva nel lusso con i fondi per la formazione

 

FCA

FCA:il gruppo italo americano del numero uno Sergio Marchionne sarebbe finito di nuovo nel mirino dell’FBI per presunta corruzione nelle trattative con i sindacati

 

Leggi anche: Fiat Chrysler Serbia: lo sciopero ad oltranza inizia a preoccupare il governo serbo

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler