FCA: 2 miliardi in acquisti di crediti di CO2 entro il 2021

Il gruppo italo americano prevede di spendere circa 2 miliardi di euro nell'acquisto di crediti di CO2 per rispettare le leggi in UE

di , pubblicato il
Fiat Chrysler

Fiat Chrysler Automobiles prevede di spendere 2 miliardi nei prossimi tre anni per acquistare i cosiddetti crediti “regolatori” di CO2 per ridurre al minimo la quantità di multe legate alle emissioni che pagherà in Europa e negli Stati Uniti. L’obiettivo è stato svelato dal direttore finanziario Richard Palmer il 3 maggio, durante una conferenza con gli analisti per discutere i risultati del primo trimestre di FCA.

Includendo i 674 milioni spesi nel 2018, il costruttore è pronto a spendere almeno 2,7 miliardi tra il 2018 e il 2021 su multe legate agli inquinanti e acquisti di crediti regolatori.

Dopo vari accordi con Tesla e altre case automobilistiche, FCA ha impegnato circa 2 miliardi di dollari per acquistare crediti regolatori nel periodo 2019-2021. Nel 2019, il produttore assumerà costi di conformità di 134 milioni in Europa, Medio Oriente e Africa. Questi importi saranno più alti l’anno prossimo, sebbene l’accordo di aggregazione con Tesla dovrebbe mitigare significativamente questo aumento. L’amministratore delegato di FCA, Mike Manley, ha dichiarato agli analisti che, senza l’accordo con Tesla, i costi di conformità dell’EMEA sarebbero stati vicini a 436 milioni di dollari nel 2019.

Nel 2018, il costruttore ha speso circa 674 milioni tra crediti e conformità. Questa cifra, che include gli Stati Uniti, aumenterà “moderatamente” quest’anno secondo il numero uno del gruppo italo americano. Secondo gli analisti del PA Consulting Group, le emissioni di anidride carbonica da FCA in Europa dovrebbero diminuire da 120 g / km a 98,5 g / km entro il 2021, il che significherebbe che il produttore mancherà ancora del suo obiettivo normativo 91,8 g / km. Ciò costringerebbe il costruttore a pagare una multa di 780 milioni di dollari all’Unione europea nel 2021.

Leggi anche: Fiat Chrysler pagherà fino a 3.075 dollari ai clienti di Jeep e Ram per il dieselgate

FCA

FCA: il gruppo italo americano prevede di spendere circa 2 miliardi di euro nell’acquisto di crediti di CO2 per rispettare le leggi in UE

Leggi anche: Fiat Chrysler prevede di costruire a Detroit una nuova Jeep Grand Cherokee a tre file

.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: