Diess: il futuro di Volkswagen si decide in Cina

Secondo il CEO Diess la Cina ha sempre più importanza per il futuro della sua azienda

di , pubblicato il
Secondo il CEO Diess la Cina ha sempre più importanza per il futuro della sua azienda

La Cina dovrebbe giocare in futuro, secondo i piani del numero uno di Volkswagen Herbert Diess, ancora un ruolo molto più importante per la casa automobilistica tedesca. “Il futuro di Volkswagen sarà deciso nel mercato cinese”, ha detto Diess, che assumerà personalmente la leadership strategica del business cinese questo mese, davanti ai giornalisti di Pechino. Diess ha spiegato di aver reso la Cina una priorità assoluta a causa dei grandi cambiamenti che si stanno verificando attualmente nel più grande mercato automobilistico del mondo. Per molti anni, le case automobilistiche internazionali hanno portato la loro tecnologia al mercato cinese dall’esterno. Ma ora l’innovazione sta avvenendo sempre più direttamente in Cina, dove competenze quali l’e-mobility o le auto a guida autonoma sono già “ben sviluppate”. Questo è anche il risultato di un piano chiaro della leadership cinese che sta trasformando il paese in una “potenza internazionale per l’industria automobilistica”.

Ecco cosa ha detto Herbert Diess a proposito del futuro della sua azienda in Cina

“Costruiremo capacità che oggi non abbiamo, specialmente in Cina”, ha affermato Diess. Ciò che è necessario sono “relazioni molto più strette” con le aziende tecnologiche cinesi. Volkswagen non ridurrà le sue attività di ricerca in Germania, il che metterebbe a repentaglio i posti di lavoro. Invece, risorse aggiuntive devono essere realizzate in Cina. Diess, che ha trascorso circa 20 giorni in Cina l’anno scorso, ha stimato che passerà il doppio del tempo nella Repubblica Popolare in futuro. In primo luogo, lavorerà per la ristrutturazione del business su una strategia generale i cui i dettagli dovranno essere annunciati nell’anno in corso. L’attività quotidiana in Cina sarà guidata da Stephan Wollenstein. Jochem Heizmann, ex membro del consiglio cinese, andrà in pensione a metà gennaio.

Lunedì Wollenstein ha annunciato di essere “fiducioso” per un’ulteriore crescita nonostante un contesto di mercato attualmente debole. Sebbene il mercato cinese nel suo complesso sia diminuito per la prima volta da decenni nel 2018, il Gruppo VW ha guadagnato quote di mercato. L’introduzione di nuovi modelli porterà nuovamente a un aumento delle vendite in Cina quest’anno. In risposta al rapido sviluppo del mercato dell’e-car in Cina, la casa tedesca aveva già annunciato investimenti da miliardi di dollari negli ultimi anni. Con sovvenzioni per auto elettriche e restrizioni sui motori a combustione interna, il governo cinese vuole raggiungere almeno cinque milioni di auto con motore elettrico sulle strade della Cina entro il 2020. L’anno scorso, è stato stimato che circa un milione di auto elettriche sono state vendute in Cina.

Leggi anche: Nuova Volkswagen Golf: la futura generazione potrebbe essere più potente del previsto

Volkswagen

Volkswagen: secondo il CEO Herbert Diess il futuro del colosso automobilistico di Wolfsburg si deciderà in Cina

Leggi anche: Volkswagen rivedrà i piani di investimento per raggiungere i nuovi obiettivi UE in materia di CO2

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: