Daimler e Bosch fanno partire il loro servizio di guida autonoma in USA

Daimler e Bosch hanno avviato un servizio di guida autonoma di prova nel cuore della Silicon Valley

di , pubblicato il
Mercedes e Bosch

Daimler e il fornitore automobilistico Bosch hanno avviato un servizio di guida autonoma di prova nel cuore della Silicon Valley, in particolare tra il centro e la parte occidentale di San José lungo il trafficato corridoio di San Carlos / Stevens Creek. Con oltre un milione di residenti, San José è la terza città più grande della California, il che la rende il luogo ideale per iniziare il processo.

Il processo è per un servizio di taxi su richiesta che utilizza prototipi di auto a guida autonoma basati sulla Mercedes-Benz Classe S. Non è una prova pubblica, poiché solo determinati utenti sono in grado di fare un giro in uno dei prototipi, cosa che possono fare tramite un’app dedicata. E c’è sempre un guidatore di sicurezza al volante in ogni momento. Il servizio è limitato tramite una posizione di prelievo definita e un percorso geofence, che lo classifica come Livello 4 sulla scala SAE della capacità di guida autonoma. L’obiettivo finale di Daimler e Bosch è un sistema di livello 5 in cui un’auto a guida autonoma può operare con le stesse capacità di un guidatore umano.

Daimler e Bosch hanno avviato un servizio di guida autonoma di prova nel cuore della Silicon Valley

Daimler e Bosch hanno sviluppato congiuntamente il loro sistema di guida autonoma per diversi anni. I ricercatori useranno la prova per perfezionare ulteriormente il sistema e ottenere informazioni su come le auto a guida autonoma possano integrare le forme di trasporto esistenti. Bosch gestisce i componenti specificati durante il lavoro di sviluppo, come sensori, attuatori e unità di controllo. Daimler ha il compito di integrare il software e l’hardware necessari nelle auto, oltre a fornire i prototipi e le strutture di prova.

Entrambe le aziende hanno testato auto a guida autonoma su strade pubbliche almeno dal 2013. Il loro obiettivo è sviluppare un sistema di guida autonoma modulare, un cosiddetto “guidatore automatizzato”, che può essere montato su una varietà di tipi di veicoli.

Daimler sta anche lavorando con il BMW Group su auto a guida autonoma. Le due società a febbraio e in luglio hanno dichiarato di voler vendere auto con capacità di guida autonoma fino al livello 4 entro il 2024 . Il sistema sarà inizialmente limitato alle autostrade e alle situazioni di parcheggio. Entrambe le case automobilistiche prevedono inoltre di disporre di un sistema in grado di gestire aree urbane e centri urbani, sebbene i tempi per questa funzione non siano ancora stati annunciati.

Leggi anche: Mercedes e Bosch scelgono San Jose come città pilota per un servizio di guida autonoma

Argomenti: