Daimler deve richiamare 60.000 automobili diesel Mercedes in Germania

Daimler deve richiamare 60.000 automobili diesel in Germania dopo che le autorità hanno scoperto che erano dotate di software per distorcere i test sulle emissioni

di , pubblicato il
Daimler

Daimler deve richiamare 60.000 automobili diesel Mercedes in Germania dopo che le autorità di regolamentazione hanno scoperto che erano dotate di software per distorcere i test sulle emissioni, ha detto il ministero dei Trasporti. Il modello interessato è il Suv Mercedes-Benz GLK 220 prodotto tra il 2012 e il 2015. Daimler ha confermato che il richiamo è stato ordinato venerdì, ma ha affermato che avrebbe presentato ricorso contro la decisione mentre continuava a cooperare con le autorità di regolamentazione. Il ministero ha detto sabato che stava espandendo la sua indagine su ulteriori modelli.

Daimler deve richiamare 60.000 auto diesel in Germania a causa di software illegali

Dal momento che il rivale Volkswagen Group ha ammesso nel 2015 di aver imbrogliato i test sulle emissioni degli Stati Uniti, lo scandalo si è diffuso ad altre case automobilistiche. Daimler ha ordinato il richiamo di 3 milioni di veicoli per modificare le emissioni in eccesso provenienti dai loro motori diesel. La tedesca Bild am Sonntag, che ha riportato per la prima volta il richiamo di sabato, aveva riferito in aprile che l’autorità di regolamentazione tedesca stava esaminando software sospetto nelle vetture Mercedes-Benz GLK 220 CDI prodotte tra il 2012 e il 2015, dopo che i test hanno dimostrato che rispettavano solo i limiti di emissione quando una determinata funzione è attivata.

Leggi anche: Nuova Mercedes GLB: rilasciata la prima immagine teaser del nuovo modello che presto arricchirà la gamma della società tedesca

Daimler deve richiamare 60.000 automobili diesel in Germania dopo che le autorità hanno scoperto che erano dotate di software per distorcere i test sulle emissioni

Leggi anche: Mercedes-Benz vende oltre 560.000 veicoli in tutto il mondo nel primo trimestre del 2019

Argomenti: