Dacia scommette sulla tecnologia ibrida

Nel futuro di Dacia previsto l'ingresso nella gamma di vetture dotate di sistemi ibridi leggeri o convenzionali

di , pubblicato il
Nuova Dacia Duster

Questi sono tempi di cambiamento per Dacia. Dopo il cambio generazionale della Dacia Duster, uno dei pilastri centrali della gamma dei prodotti, l’azienda rumena ha concentrato i propri sforzi sullo sviluppo della nuova generazione di Sandero e Logan, i prossimi due veicoli che saranno svelati a breve.  Una delle sfide che la società rumena affronterà nei prossimi anni è la riduzione delle emissioni per adattarsi alle nuove normative e ai nuovi obiettivi previsti dalla legge. L’idea di vedere una macchina elettrica di Dacia sembra ancora molto lontana. E la stessa cosa accade con un ipotetico ibrido plug-in. Entrambe le tecnologie sono ancora troppo costose per il marchio del gruppo Renault.

Marc Suss, direttore del Global Access Program di Renault Group, ha confermato durante un’intervista con un media specializzato dettagli importanti sull’immediato futuro del marchio rumeno. Tra questi abbiamo i primi dettagli sulla roadmap di elettrificazione della casa automobilistica. Confermando che l’elettrificazione totale non è un’opzione a breve termine, le uniche opzioni praticabili per Dacia passano attraverso la tecnologia semi-ibrida (ibrido leggero) e ibrido convenzionale (HEV).

Una delle soluzioni consigliate è rappresentata dalla nuova Renault Clio e, più specificamente, dalla sua futura versione ibrida e-Tech che utilizzerà un motore a benzina da 1,6 litri e sarà rilasciata nella primavera del 2020. Tuttavia, a causa dei costi, l’opzione più praticabile di tutti passa attraverso quella che è nota come “ibridazione leggera”. Vale a dire, Dacia commercializzerà veicoli semi-ibridi con sistemi rispettivamente di 12 e 48 volt. La tecnologia “Mild Hybrid” è il primo passo sulla strada dell’elettrificazione per la casa europea.

Questa meccanica consentirà di ridurre notevolmente il consumo di carburante e le emissioni. Logicamente si tratterà di una tecnologia ereditata dalla Renault.

Leggi anche: Renault avvisa i pubblici ministeri in merito ad un discutibile accordo del suo ex numero uno

Nuova Dacia Duster

Nuova Dacia Duster

Leggi anche: Il CEO di Volvo prevede un enorme aumento delle vendite di ibridi plug-in

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

I commenti sono chiusi.