Citroen lascia il campionato mondiale di rally

Citroen sta lasciando il campionato del rally mondiale poiché il gruppo PSA ha deciso di riorganizzare le attività di Motorsport dei suoi marchi

di , pubblicato il
Citroen

Citroen sta lasciando il campionato del rally mondiale poiché il gruppo PSA ha deciso di riorganizzare le attività di Motorsport dei suoi marchi. Citroen avrebbe dovuto lasciare il campionato, con la scuderia Peugeot di PSA che aveva annunciato il suo ritorno la scorsa settimana al Campionato mondiale di endurance nel 2022 e alla 24 Ore di Le Mans nel 2023. L’esclusivo marchio DS di PSA è un partner dei campioni Techeetah della serie Formula E completamente elettrica, che è vista come una misura migliore per il passaggio dell’industria automobilistica verso l’elettrificazione futura.

Citroen sta lasciando il campionato del rally mondiale per decisione di PSA

La partecipazione in 3 campionati di livello superiore è stata considerata troppo complicata. “Quando vedi quanto dobbiamo spingere per l’elettrificazione del nostro marchio, dei nostri prodotti e del marketing di cui abbiamo bisogno per spingere queste auto sulle vendite, è davvero difficile per un marchio come Citroen non concentrarsi su questo”, ha dichiarato il capo del team Citroen Pierre Budar detto a motorsport.com.

La decisione di Citroen è arrivata dopo che il sei volte campione del mondo Sebastien Ogier ha annunciato la sua partenza dal team WRC del marchio. Citroen Racing ha dichiarato di aver preso la decisione “a causa dell’assenza di un pilota di prima classe disponibile per la stagione 2020”, ma anche i fattori commerciali sono stati una considerazione importante.

“La nostra decisione di ritirarci dal programma WRC già alla fine del 2019 fa seguito alla scelta di Sebastien Ogier di lasciare Citroen Racing”, ha dichiarato Linda Jackson, CEO di Citroen. “Ovviamente non abbiamo desiderato questa situazione, ma non potevamo immaginare la stagione 2020 senza Sebastien”.

Leggi anche: Citroen svela un pezzettino della nuova concept car urbana per Ginevra

Argomenti: