Bosch sviluppa il sensore LiDAR per veicoli automatizzati

Bosch vuole dare il proprio contributo allo sviluppo della guida autonoma, annunciando che svilupperà sensori LiDAR

di , pubblicato il
Bosch

Bosch vuole dare il proprio contributo allo sviluppo della guida autonoma, annunciando che svilupperà sensori LiDAR pronti per la produzione, secondo una dichiarazione sul sito Web dell’azienda. Bosch prevede che i sensori saranno adatti per veicoli autonomi per i livelli SAE da 3 a 5. Secondo il produttore tedesco, il sensore LiDAR ridurrà il prezzo della sofisticata tecnologia e lo renderà adatto al mercato di massa. “Colmando il divario del sensore, la nostra azienda sta rendendo la guida automatizzata una possibilità praticabile”, ha dichiarato Harald Kroeger, membro del consiglio di amministrazione della società.

Bosch svilupperà sensori LiDAR per le auto a guida autonoma del futuro

Mentre c’è stato un dibattito senza fine su quali tecnologie (LiDAR, radar o telecamere) puntare per i futuri veicoli a guida autonoma, Bosch ritiene che solo lo sviluppo parallelo di tutte e tre le tecnologie di rilevamento massimizzerebbe la sicurezza dei veicoli autonomi. La società ha citato l’esempio di una motocicletta che si avvicina ad un veicolo automatizzato ad alta velocità in un incrocio in cui è necessario LiDAR insieme a telecamera e radar per garantire che la motocicletta venga rilevata indipendentemente dall’illuminazione e da altri fattori.

“Vogliamo rendere la guida automatizzata sicura, conveniente e affascinante. In questo modo, daremo un contributo decisivo alla mobilità del futuro “, ha aggiunto Kroeger. La società ritiene che il suo LiDAR a lungo raggio non solo soddisferà tutti i requisiti di sicurezza per la guida automatizzata, ma consentirà anche ai produttori di automobili di integrare in modo efficiente la tecnologia in una gamma molto ampia di tipi di veicoli in futuro.

Leggi anche: Bosch presenta la tecnologia intelligente “Invented for life”

Argomenti: