Bosch presenta la tecnologia intelligente “Invented for life”

Al CES 2020 di Las Vegas dal 7 al 10 gennaio 2020, Bosch presenterà prodotti connessi per la mobilità

di , pubblicato il
Bosch

Al CES 2020 di Las Vegas, presso lo stand n. 12401 dal 7 al 10 gennaio 2020, Bosch presenterà prodotti connessi per la mobilità e la casa. Tra i punti salienti della fiera ci sono soluzioni che utilizzano l’intelligenza artificiale (AI) o che sono state sviluppate o prodotte con il suo aiuto.

Il fornitore internazionale di tecnologia e servizi desidera rendere l’IA sicura, robusta e spiegabile, sia nella produzione, nelle case intelligenti o nella guida automatizzata.

Nel periodo precedente al CES 2020, Bosch ha ricevuto due volte il punteggio più alto negli Innovation Awards ed è stato anche tre volte Honoré. I CES Innovation Awards sono un programma annuale gestito dalla Consumer Technology Association (CTA) che copre 28 categorie e fungono da indicatore delle tendenze future. Oltre al display 3D per auto, un primo al mondo della divisione Car Multimedia ha anche ricevuto l’ambito premio Best of Innovation. I dettagli saranno forniti all’inizio dello spettacolo. Entrambe le innovazioni sono state anche designate Honorees in un’altra categoria. Il terzo premio sarà annunciato anche all’inizio dello spettacolo. Riguarda una soluzione Bosch nel settore sanitario.

Al CES 2020 di Las Vegas dal 7 al 10 gennaio 2020, Bosch presenterà prodotti connessi per la mobilità

Il nuovo display 3D Bosch utilizza la tecnologia 3D passiva per generare un effetto tridimensionale realistico per immagini e segnali di avvertimento. Ciò consente di afferrare le informazioni visive più velocemente rispetto a quando visualizzate su schermi convenzionali, riducendo la distrazione del conducente. Inoltre, questo sistema di visualizzazione con profondità spaziale funziona completamente senza funzionalità aggiuntive come il eye tracking o gli occhiali 3D.

Appena più grande di una scatola da pranzo, il SoundSee di Bosch è ricco di intelligenza artificiale (AI) all’avanguardia. SoundSee è già in orbita e verrà presto implementato a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS.) Cavalcando il robot autonomo Astrobee della NASA, il SoundSee utilizza microfoni integrati per catturare il rumore ambientale nello spazio e quindi analizzare l’audio utilizzando l’analisi basata sull’intelligenza artificiale. Utilizzando l’intelligenza artificiale, SoundSee è in grado di analizzare i dati audio per individuare potenziali anomalie e fornire un’indicazione di quando sono necessari interventi di manutenzione. All’inizio del 2020, i dati audio acquisiti da SoundSee saranno consegnati a una struttura di controllo a terra specificata dalla NASA integrata nel Bosch Research Center di Pittsburgh, in Pennsylvania. SoundSee è stato sviluppato insieme ad Astrobotic nell’ambito di una collaborazione di ricerca della NASA.

Leggi anche: Mercedes e Bosch scelgono San Jose come città pilota per un servizio di guida autonoma

.
Argomenti: